Coronavirus e fede, Parabita rinnova l’affidamento della città alla Vergine della Coltura

989

Parabita – Cerimonia insolita nella basilica della Coltura di Parabita: ad organizzare mercoledì 25 marzo, un momento di raccoglimento e di preghiera è il rettore del santuario  padre Francesco Marino. Alle ore 11 è prevista, in via del tutto eccezionale, la concelebrazione eucaristica della solennità dell’Annunciazione del Signore. Al termine, lo scampanio solenne delle campane annuncerà ai fedeli l’atto di consacrazione al Cuore di Immacolato di Maria e quello di affidamento della città alla Vergine della Coltura.

In rappresentanza delle Comunità ecclesiali di Parabita, alla funzione prenderà parte il parroco della chiesa Matrice don Santino Bove Balestra. Prevista pure la presenza del sindaco Stefano Prete. La cerimonia, che si svolgerà (ovviamente) senza la partecipazione dei fedeli, sarà trasmessa in diretta Facebook sulle pagine “Basilica santuario Maria SS. della Coltura – Parabita” e “Parabitalife  Bavota”.

«Tutti noi, avremo la possibilità di rinnovare la consacrazione a Maria, perché custodisca questa nostra comunità cittadina. Il mio auspicio è che questa preghiera corale possa rappresentare un invito, a vivere con impegno l’importanza della fede», afferma padre Francesco che già alcuni giorni fa è uscito con il Santissimo fuori dalla basilica quale segno di affidamento della città all’Alto dei cieli (qui il video).