Controlli su oltre 700 persone da parte dei carabinieri della Compagnia di Casarano. Rubati 400 litri di benzina da un distributore automatico

1594
Carabinieri a Casarano

Casarano – Controlli anti-contagio ma non solo nelle operazioni degli ultimi giorni da parte dei carabinieri della Compagnia di Casarano. A Taviano un 29enne già sottoposto ai domiciliari è stato sorpreso in giro per le vie del paese e per questo condotto presso la Casa circondariale di Borgo San Nicola a Lecce. A Matino, invece, un 30enne agli arresti domiciliari è stato deferito perchè trovato fuori dalla propria abitazione al momento di un controllo.

A Ugento è stato arrestato un 38enne già in affidamento ai Servizi sociali perchè riconosciuto colpevole dei reati di porto abusivo di armi e lesioni aggravate, per i quali dovrà scontare una pena definitiva di otto anni e due mesi di reclusione ai domiciliari.

In tre rubano benzina da un self service

In stato di libertà è stato deferito un uomo senza fissa dimora di Melissano per aver indotto il cliente di un’attività commerciale del paese a pagargli la spesa minacciando il proprietario del negozio a non rilevare l’accaduto. A Collepasso tre uomini sono stati deferiti all’autorità giudiziaria per aver rubato, in più riprese, 400 litri di carburante da un distributore del paese utilizzando, con tutta probabilità, un dispositivo elettronico che modifica la modalità di erogazione alla colonnina da “self service” a “servito”.

I carabinieri hanno segnalato nel complesso cinque giovani in Prefettura per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti e controllato 833 mezzi e 703 persone.