Controlli anti-assembramento: chiusura (temporanea) per un noto locale di Leuca. Protocolli tra Comuni per “Estate sicura”

12783
Leuca

Santa Maria di Leuca (Castrignano del Capo) – Sono stati intensificati i controlli anti assembramento a Santa Maria di Leuca e, più in generale, nei comuni del Capo. Nel fine settimana appena trascorso sono fioccate le prime multe e a Leuca l’attività di un locale, molto frequentato da giovani, è stata sospesa per cinque giorni. A presidiare il territorio per garantire il rispetto delle normative anti Covid sono carabinieri, guardia di finanza e vigili urbani. I controlli riguardano pure gli ambulanti e la relativa occupazione di suolo pubblico.

Quest’oggi in Prefettura, intanto, è stato sottoscritto il protocollo d’intesa che permetterà ai comuni beneficiari del contributo “spiagge sicure” (nel Salento oltre a Castrignano del Capo, anche Salve, Santa Cesarea Terme e Vernole) di “condividere” i fondi ottenuti dal Ministero dell’Interno con i centri confinanti.
A tal fine, i comuni di Castrignano e Salve, con apposite convenzioni, hanno concordato, d’intesa con i primi cittadini, la realizzazione dei progetti anche nei territori di Patù e Ugento. Il contributo destinato alla lotta alla contraffazione e all’abusivismo commerciale quest’anno, potrà essere utilizzato anche per la verifica del rispetto delle misure di distanziamento sociale e delle prescrizioni contenute nei vari protocolli anti contagio.