Contagi in crescita a Galatone, il Sindaco Filoni ordina nuove restrizioni

2511

Galatone  – A Galatone il sindaco Flavio Filoni annuncia restrizioni (prorogabili) fino al prossimo 7 marzo: troppi i contagi da Coronavirus, ben 69 secondo l’ultimo bollettino della Asl, con un indice pari a 4,5 casi ogni 1000 abitanti, ben superiore alla media provinciale che è di 1,9. In valore assoluto i 69 casi attualmente positivi rappresentano il record nella Provincia di Lecce; in rapporto alla popolazione fanno peggio soltanto Giuggianello (6,9 per mille), Calimera (6,5), Cavallino (5,3) e Arnesano (4,7).

E allora stamattina le decisioni del Primo cittadino: disposto il “divieto di stazionamento su tutte le piazze e tutte le vie comunali e sulle aree antistanti gli esercizi commerciali, per tutte le 24 ore della giornata, dal 28 febbraio e fino al prossimo 7 marzo.
«Si dispone altresì – si legge nell’ordinanza di Filoni – il divieto di stazionare presso il domicilio del defunto ad esclusione di parenti ed affini entro il terzo grado e degli operatori delle aziende funebri».

La diretta Facebook

Già ieri, nel corso di una diretta Facebook straordinaria sull’andamento dell’epidemia, Filoni aveva richiamato i propri concittadini al rispetto delle regole: «Siamo tutti stanchi di non incontrarci ma mi segnalano situazioni in cui si vorrebbe intervenissimo. Dobbiamo essere responsabili, cerchiamo di avere rispetto di noi e di chi ci sta intorno, limitiamoci a incontrare i familiari e fare la spesa e acquisti d’asporto, ma non possiamo sostare per strada. Cerchiamo nei prossimi giorni di proteggere le persone anziane con un comportamento consono».

Negli ultimi giorni a Galatone l’indice dei positivi (tra cui quattro ricoverati) ha fatto salire la tensione tra la popolazione, “un dato mai avuto dall’inizio della pandemia” come sottolinea Filoni, che poi si rivolge alle famiglie: «Dobbiamo essere noi a dire ai ragazzi di restare a casa, a essere genitori che invitano a stare in famiglia e incontrarsi con una videochiamata. Ci vuole più attenzione nei prossimi dieci giorni».

Circa le restrizioni adottate, Filoni fa sapere: «Una decisione che non saremmo voluti arrivare a prendere:  saranno intensificati i controlli ed eventuali trasgressori saranno sanzionati con multe da 400 a 3mila euro».

Quest’oggi, intanto, il report della Regione fa registrare 1.123 nuovi casi (73 dei quali in provincia di Lecce) su 9.000 tamponi eseguiti per una percentuale pari al 12,4% (ieri era del 13,5). Venti i decessi attribuiti al Covid (2 nel Leccese).