Confartigianato Imprese, Antonio Donato Colì, della storica azienda di Cutrofiano, è presidente nazionale di Federazione Artistico

2056

Cutrofiano – Antonio Donato Colì è il nuovo presidente nazionale della Federazione artistico di Confartigianato imprese. L’imprenditore di Cutrofiano, amministratore della storica azienda di famiglia “Fratelli Colì” è stato eletto nel corso dell’ultima assemblea tenutasi a Roma. Succede all’aretino Andrea Boldi e resterà in carica per i prossimi quattro anni. Nella promozione e valorizzazione dell’attività della Federazione sarà affiancato dai presidenti di Confartigianato Orafi Luca Parrini e di Confartigianato Restauro Vincenzo Basiglio.

Colì, 47 anni, è già presidente provinciale della categoria Artigianato artistico, tradizionale e di qualità di Confartigianato imprese Lecce e pure al suo secondo mandato sia come presidente regionale della categoria ceramica di Confartigianato Puglia che come presidente nazionale della categoria Ceramica di Confartigianato.

«Sono onorato di questo nuovo incarico, una sfida che sono pronto ad accogliere. Abbiamo chiesto al Ministero dello Sviluppo economico l’apertura di un tavolo per discutere il settore dell’artigianato artistico alla luce del periodo storico che stiamo vivendo e delle difficoltà che il settore sta affrontando a causa dell’emergenza sanitaria. A livello europeo – spiega Colì – stiamo lavorando per l’istituzione delle indicazioni geografiche “no food”. L’obiettivo è quello di creare un sistema di certificazione anche per i prodotti non strettamente legati al food. Così come esiste il pane di Altamura, ad esempio, esisterà anche una certificazione per i prodotti artigianali del settore artistico. E in questo senso il Salento potrà dire la sua mettendo in mostra tutte le sue eccellenze».