Con “Improfestival Salento” l’improvvisazione teatrale conquista Gallipoli, dal 24 al 29 agosto

852

Improfestival SalentoGallipoli – L’arte dell’improvvisazione teatrale sbarca nella Città bella con la nona edizione di Improfestival Salento, in programma dal 24 al 29 agosto. Il calendario di quest’anno si compone di cinque giornate residenziali, altrettanti workshop intensivi e due giornate di spettacoli.

Il festival è organizzato dalla cooperativa Improvvisart (che è sede della scuola nazionale di improvvisazione teatrale), in collaborazione con il Comune. Partner dell’evento è ancora una volta Improteatro, il principale network italiano di improvvisazione teatrale.

Anche quest’anno circa 100 attori in formazione e professionisti si riuniranno a Gallipoli per cinque giorni di attività intense, facendo della Città bella la capitale europea dell’improvvisazione”, dichiara la presidente di Improvvisart Alessandra Villa.

Gallipoli ispira il teatro. “Diamo il benvenuto a questi attori che arrivano a Gallipoli – aggiunge il Sindaco Stefano Minerva – e ci auguriamo che la bellezza della nostra città possa essere d’ispirazione all’arte che impareranno e che alcuni di loro insegneranno”.

Ospiti da tutto il mondo, con cinque star dell’improvvisazione teatrale che con la loro presenza daranno lustro al festival: si tratta di Omar Galvan (Argentina), Gosia Rozalska (Polonia), e degli italiani Fabrizio Lobello, Francesco Lancia e Fabio Magnani.

Il programma del festival prevede una lezione di prova gratuita per chi vuole avvicinarsi al mondo dell’improvvisazione teatrale: appuntamento lunedì 26 agosto alle ore 19,30 presso il camping La vecchia Torre. Prenotazioni telefonando al numero 328.7686080.

Spettacoli itineranti nel centro storico, tutti gratuiti e aperti al pubblico, animeranno la serata di martedì 27 agosto: protagonisti saranno i giovani attori che hanno preso parte ai workshop del festival, sotto la guida dei docenti. Gli spettacoli prendono il via alle 20,30 dalla Galleria dei due mari; si passa poi alla Biblioteca comunale e si chiude al chiostro dei Domenicani, sede del Centro di cultura del mare “Marea”.

Info al numero 328.7686080 e sul sito www.improfestival.it.