Gallipoli – Approvata ieri sera durante la riunione della Giunta comunale la variante al progetto della litoranea pedonale che conduce alle spiagge. La perizia era stata richiesta  a novembre a seguito di alcune valutazioni  in merito alle criticità riscontrate.  La relazione di modifica, redatta dall’architetto Daniele Manni di Racale e dall’agronomo Daniele Errico, in base alle indicazioni dell’Esecutivo e dell’assessore Biagio Palumbo, è stata valutata e considerata idonea nei giorni scorsi dall’Ufficio tecnico comunale. Gallipoli litoranea sud SOVRAPPOSIZIONE TRACCIATI

Considerate le modifiche apportate all’originario progetto di rinaturalizzazione della litoranea sud, il percorso da compiere non è proprio breve. Le fasi successive all’ok della Giunta gallipolina prevede ora, trattandosi di un progetto finanziato con fondi strutturali europei, un nuovo passaggi in Regione e poi in Sovrintendenza che daranno l’approvazione finale. LOCALIZZAZIONE INTERVENTI litoranea sud Gallipoli

Litornarea sud, lavori
Pubblicità

Solo successivamente, salvo intoppi,  potranno riprendere i lavori. Quali i tempi? L’Amministrazione Minerva ha più volte annunciato la volontà di concludere gli interventi  per il prossimo mese di aprile ma le tappe obbligate per le autorizzazioni da parte degli Enti citati (Regione e Soprintendenza) potrebbero comportare un qualche allungamento dei tempi.

In ogni caso entro fine maggio dovrebbe essere tutto a regime per non rivedere i problemi già notati la scorsa primavera ed avere il secondo tratto, quello appunto interessato attualmente dal cantiere, fruibile in piena sicurezza.

I lavori oggetto di variante riguardano i tratti del Canale Samari, del Campo sportivo Lido San Giovanni, l’area retrodunale e la fascia dunale nel tratto compreso tra Canale Samari e Baia Verde; quest’ultima  è un’area privata che l’amministrazione Comunale intende acquisire ai beni patrimoniali dell’Ente al fine di migliorare l’accesso e alla spiaggia e allargare la via di rientro in città  e creare aree a parcheggio multifunzionali.

Biagio Palumbo

Gli interventi da effettuare sono l’inserimento di una pista ciclabile in sede propria, un’area attrezzata a parcheggio, l’esproprio della fascia dunale nel tratto E, con rimozione dei detrattori paesaggistici presenti, un’area attrezzata a parcheggio nel tratto C; illuminazione pubblica su palo nel tratto A e B; eliminazione siepe nel tratto C (lato Lido S. Giovanni), predisposizione rete idrica nel tratto A, reti energetiche e telecomunicazioni nel tratto A e B; rimozione totale dell’asfalto, corsia per i mezzi di soccorso attraverso il restringimento delle aiuole.

Dopo l’estate il secondo tratto Tali operazioni insieme alla rotatoria in zona Lido San Giovanni, dovrebbero concludere dunque il primo cantiere. Per il tratto dal campo sportivo alla prima entrata di Baia verde invece i lavori sono rimandati a dopo la stagione estiva.

Pubblicità

Commenta la notizia!