Colpo fallito alle Poste: ritrovata carbonizzata l’auto utilizzata per la fuga. Carabinieri messi fuori gioco da chiodi a quattro punte

5907

Patù – È stata ritrovata bruciata nelle campagne di San Giorgio Jonico, l’Alfa Romeo “Giulietta” utilizzata dai malviventi per la fuga dopo il colpo fallito all’ufficio postale di Patù, avvenuto nella notte tra martedì e mercoledì scorsi.

L’auto, risultata rubata a San Giorgio Jonico (Taranto) il 17 novembre scorso, è stata più volte intercettata dai carabinieri nel corso della sua fuga, dapprima nei pressi di Tuturano (Brindisi) e poi alla periferia del paese tarantino ma mai bloccata anche perchè, proprio nel brindisino, una volante è stata costretta alla resa a causa dei chiodi a quattro punte gettati sulla strada dai malviventi.

L’inseguimento della Bmw da Melissano

Alla notte successiva risale, invece, il secondo folle inseguimento questa volta a partire da Melissano, tra le forze dell’ordine ed una banda di ladri che ha fatto perdere le proprie tracce a bordo di una Bmw 520 scura, sulla quale era stata piazzata una targa rubata, nei pressi dello svincolo per Squinzano e Casalabate.