Coinvolge la figlia di otto anni per rubare nel negozio di elettronica: arrestato 36enne

3676

Nardò – Ruba nel negozio di elettronica con l'”involontaria” complicità della figlia di otto anni e viene arrestato. È accaduto nella tarda serata di ieri sera a Nardò, dove un 36enne di Neviano è stato arrestato dagli agenti del locale Commissariato per furto pluriaggravato dalla circostanza che l’uomo ha coinvolto la figlia nel tentativo di passare inosservato.

La dinamica

Intorno all’orario di chiusura, è stato l’addetto alla vigilanza a notare l’uomo che, con fare sospetto, si aggirava nel reparto dei computer, dove da ultimo si sono registrati alcuni furti. Per questo è stato subito messo in preallarme il Commissariato di Polizia che ha inviato sul posto una volante. Superate le casse il 36enne è stato bloccato dal personale di vigilanza e dagli agenti che, nel perquisirlo, hanno trovato occultato sotto la sua maglietta un computer portatile, del valore di circa 1.000 euro, mentre nello zaino della figlia che lo accompagnava è stato rinvenuto un tablet.

L’arresto 

La perquisizione è poi continuata presso la sua abitazione a Neviano dove sono stati trovati tre droni, uno dei quali non funzionante essendo solo articolo di esposizione, trafugati verosimilmente dallo stesso esercizio commerciale. Al termine dei controlli, il ladro è stato condotto nel carcere leccese di Borgo San Nicola. Dovrà rispondere per il reato di furto pluriaggravato e continuato con l’aggravante specifica dell’utilizzo di persona minore.

Pubblicità
Pubblicità