Code alle Poste: “Norme anti-Covid da rispettare, ma utenti da tutelare”. L’appello ai Comuni dell’Unione per la difesa dei consumatori

354

Lecce – Norme anti-Covid da rispettare e disagi per gli utenti delle Poste da limitare. Questo è quanto chiede l’Udicon provinciale. L’Unione per la difesa dei consumatori segnala come soprattutto nei giorni di pagamento delle pensioni, davanti agli uffici postali si creino lunghe code con seri disagi per le persone, ovviamente anziane, si trovano in fila in piedi e senza un riparo.

«Fermo restando l’importanza di applicare rigorosamente i protocolli di sicurezza di Poste Italiane per garantire la salute dei lavoratori di Poste Italiane e degli utenti, rimane il problema di attrezzare gli spazi esterni degli uffici postali, da parte dei Comuni, con strutture e altre soluzioni adeguate per preservare gli utenti, specie le persone anziane, dalle piogge e dalle basse temperature del prossimo inverno», si legge nella nota a firma di Biagio Malorgio e Maurizio Rampino, rispettivamente presidente provinciale e commissario regionale Udicon, inviata al presidente regionale Anci Domenico Vitto (sindaco di Polignano a mare), al direttore regionale Puglia Poste Italiane Salvatore De Gennaro e a tutti i Sindaci della provincia di Lecce.

L’appello

«L’Udicon prende atto positivamente che già diversi Comuni hanno provveduto ad approntare varie soluzioni che in qualche modo risolvano le difficoltà delle persone in fila. Speriamo che gli altri Primi cittadini seguano l’esempio, intervenendo urgentemente nei territori di loro competenza».