Cerfignano (Santa Cesarea Teme) – Si è inaugurata nella mattinata di venerdì 7 giugno la Festa di primavera delle “Olimpiadi senza barriere”, in programma presso il villaggio olimpico “Karol Wojtyla”. Ospite d’onore della giornata d’apertura, che ha previsto numerose attività sportive per bambini e ragazzi, è stato l’atleta paralimpico Marco Buscicchio.

Le olimpiadi senza barriere proseguono sabato 8 e domenica 9 giugno. Dopo la “Festa della creatività e diversità” svoltasi in mattinata presso l’istituto comprensivo di Minervino, nel pomeriggio di sabato si continua al villaggio olimpico con le attività sportive (dalle 15 alle 19). A seguire, serata con messa dello sportivo (alle 19.30), stand gastronomici e caccia al tesoro in notturna (alle 21.30).

Domenica 9 ancora mattinata di sport, con torneo di basket, quidditch, basket in carrozzina, volley e pallamano in acqua. Alle 16, presso l’oratorio parrocchiale, c’è invece il laboratorio interculturale di cucina che vede il coinvolgimento di famiglie italiane e straniere che vivono sul territorio. Fra gli eventi della serata, alle 18 il concerto “Radici & ali” (in piazza Umberto I) e poi gli interventi di una serie di ospiti, fra cui ancora Marco Buscicchio, i Tamburellisti di Torrepaduli e Antonio Castrignanò.

Pubblicità

Organizzatori. Le olimpiadi senza barriere rientrano nel progetto “Ci mettiamo in gioco”, organizzato da un raggruppamento di enti composto da oratorio “Sant’Ippazio” di Tiggiano (capofila), oratorio “Karol Wojtyla” di Cerfignano, Pallavolo azzurra Azzurra donne di Alessano. Il progetto è realizzato con il contributo dell’Ufficio per lo sport della Presidenza del Consiglio dei ministri.

Pubblicità

Commenta la notizia!