Castro, ad agosto gli spettacoli del progetto Taotor, fra teatro e mito

970

Castro – Farà tappa anche a Castro il progetto “Taotor”, promosso da Astràgali Teatro e giocato sui temi del teatro, del mito e dell’archeologia: questa mattina nell’open space di Palazzo Carafa a Lecce si è tenuta la conferenza stampa di presentazione, con gli interventi di Loredana Capone (assessore all’industria turistica e culturale della Regione Puglia), Antonella Agnoli (assessore alla cultura, creatività e valorizzazione del patrimonio culturale del Comune di Lecce), Andrea Antonucci (consigliere delegato ambiente e agricoltura del Comune di Vernole), Fabio Tolledi (direttore artistico di Astràgali Teatro, foto), Giuseppe De Matteis (responsabile della riserva WWF Oasi delle Cesine), Paolo De Rinaldis (società cooperativa Theutra) e Dario Corritore (Arva – Archeologia, ricerca, valorizzazione).

Inserito nelle iniziative dell’anno europeo del patrimonio culturale 2018, Taotor è un progetto triennale finanziato dalla Regione Puglia nell’ambito dell’Avviso pubblico per lo Spettacolo e le Attività culturali FSC 2014-2020. Il nome del progetto viene dal dio Taotor, l’unica divinità messapica conosciuta grazie alle iscrizioni presenti nella Grotta della Poesia di Roca. Oltre a Castro, gli altri Comuni che ospiteranno gli eventi sono Lecce, San Cesario e Vernole (oasi Le Cesine).

Gli appuntamenti di agosto, nella terra dell’approdo di Enea – La location di Castro si ricollega alla dimensione del mito per la presenza di resti di un tempio dedicato a Minerva: tali resti, portati alla luce negli ultimi anni, sembrerebbero confermare la tesi che identifica Castro con l’antica Castrum Minervae, la città sulla costa italiana dove Virgilio colloca l’approdo di Enea.

Fra gli appuntamenti di Taotor, il primo a Castro si terrà venerdì 3 agosto (ore 21, al castello): si tratta dello “Studio su Arlecchino servitore” a cura del Teatro dei Borgia. Venerdì 24 (sempre al castello, ore 19,30) va invece in scena una rappresentazione dell’Eneide realizzata dalla compagnia Diaghilev. Lunedì 27 agosto (con repliche alle 18, alle 19 e alle 20. Prenotazione obbligatoria) ci si sposta poi alla grotta della Zinzulusa, per lo spettacolo “Metamorfosi – Donne che resistono alla violenza degli dei”, di Astràgali Teatro. L’ingresso agli spettacoli è gratuito. Info e prenotazioni ai numeri 0832.306194 – 320.9168440.