Castrignano del Capo fa festa il secolo di vita di nonna Addolorata, madre di sei figlie femmine

714

 Castrignano del Capo – Si chiama Addolorata Altavilla, la nonnina di Castrignano del Capo, che mercoledì 29 gennaio ha tagliato il traguardo dei 100 anni di vita. Sabato 1 febbraio si sono stretti intorno a lei parenti e conoscenti insieme al parroco don Fabrizio Gallo, al sindaco Santo Papa, al vicesindaco Giuseppina Maruccia, all’assessore Mina De Maria ed al consigliere Annalisa Marino, per portarle gli auguri dell’intera comunità omaggiandola con un mazzo di fiori ed un quadretto con una dedica.

Classe 1920 e madre di sei figlie femmine, nonna Addolorata è lucida e combattiva, ricorda bene i sacrifici e le soddisfazioni che hanno contrassegnato i suoi anni. Legata al marito Leonardo, deceduto nel 1986, ha cresciuto le figlie Maria, Cosimina, Franca, Marina, Lucia e Annarita.

La sua vita

Dedita alla famiglia, ha lavorato in campagna e coltivato il tabacco. Ha inoltre lavorato al telaio e insegnato l’arte alle figlie. «È sempre stata una donna dal carattere forte e di buona forchetta – affermano i familiari – un vero pilastro per tutti noi».

Anche il giovane parroco del paese, don Fabrizio Gallo, ha condiviso il momento di festa con nonna Addolotata: «Per lei il tempo sembra essersi fermato mentre i suoi 100 anni conservano un’eterna giovinezza».