Castrignano del Capo e Alessano: centri di destinazione saturi, Ecocentri chiusi e blocco del ritiro di scarti legnosi

304

Alessano – Castrignano del Capo – Dopo quanto accaduto a Nardò (Ecocentro chiuso fino al 25, raccolta del vetro sospesa), anche altri Comuni hanno dovuto sospendere temporaneamente alcuni servizi nel settore della raccolta di rifiuti solidi urbani.

Nei giorni scorsi a Castrignano del Capo il Comune – insieme alla concessionaria del servizio la Bianco Igiene ambientale di Nardò – ha comunicato che a partire della vigili di Ferragosto e per due settimane è stato chiuso l’Ecocentro perchè è stata “saturata la capacità di ricezione degli impianti finali” per cui è stato interrotto il prelievo a domicilio degli ingombranti e di materiali legnosi e di plastiche.

Pubblicità

Prosegue regolare invece il ritiro di frigriferi, televosi e schermi audiovisivi ed altri materiali simili (come del resto accaduto altrove, come a Nardò).

Ad Alessano la Bianco ha dovuto sospendere il ritiro di scarti legnosi “fino a data da destinarsi”. Resta intanto chiuso anche l’Ecocentro. E questa estate continua a caratterizzarsi per la sua affannosa instabilità ed incertezza.

Pubblicità