Casarano, l’opposizione tuona dopo le dimissioni in Giunta: “Decisione imposta dall’alto”

1457

Casarano – Sulle dimissioni dell’assessore Aldo Torsello , presentate ieri a Casarano, intervengono i consiglieri di minoranza Mauro Memmi, Umberto Totaro (della civica “Orgoglio Casarano), Attilio De Marco (Partito democratico) e Luigino Bartolomeo (Unione di centro).

La nota dei quattro consiglieri di minoranza

«Prendiamo atto delle dimissioni forzate dell’assessore Torsello, impostegli dal gruppo Fratelli d’Italia “per ragioni di una classe politica che mira unicamente all’autoconservazione ed alla realizzazione di piccoli interessi personali”. I consiglieri di opposizione (la nota non esprime la posizione di Emanuele Legittimo di “Casarano insieme” e Massimo Leggio del Movimento 5 Stelle) stigmatizzano quanto accaduto parlando di come la decisione sia stata dettata da “ordini partiti da Maglie”, con chiaro riferimento al ruolo dell’onorevole Raffaele Fitto, esponente di spicco del partito Fratelli d’Italia. «È la dimostrazione – conclude la nota – che, come sempre, la politica casaranese viene guidata da fuori».

Pubblicità

Le decisioni del sindaco Stefàno

Si resta, intanto, sempre in attesa delle decisioni (annunciate ieri “per le prossime ore”) che il sindaco Gianni Stefàno intende assumere dopo le dimissioni di Torsello. Ci sono da riassegnare le deleghe a Lavoro, Turismo, Sport, Trasparenza, Randagismo e  Pubblica istruzione.

 

 

Pubblicità