Casarano, cantieri e circolazione stradale, le novità

1822

piazza san giovanni di sera - casaranoCASARANO. Da un po’ di tempo a questa parte, la viabilità nel centro storico ha subito una vera e propria rivoluzione. Si tratta, a dire la verità, di un provvedimento adottato in via sperimentale prima di disporre l’eventuale adozione definitiva. A far discutere maggiormente è l’inversione dei sensi di marcia in via Bonifacio IX e piazza D’Elia (nei pressi della chiesa Matrice) disposta al termine dei lavori che hanno interessato la zona. Con un’ordinanza emanata il mese scorso, il comandante della polizia municipale, Gabriele Marra, ha invertito, sempre in  via sperimentale i sensi unici di marcia in via Bonifacio IX e piazza D’Elia ed ha ripristinato il senso unico esistente in piazza San Giovanni elemosiniere (foto) prima dell’inizio dei lavori in piazza Garibaldi.

In realtà, l’ordinanza era già stata emessa all’inizio di gennaio, per poi essere revocata subito dopo, in concomitanza con l’avvio dei lavori di piazza D’Elia. Nello specifico, la variazione della viabilità prevede l’inversione del senso unico in via Bonifacio IX, con direzione consentita da piazza Martiri Ungheresi verso piazza San Giovanni, l’inversione del senso unico in piazza D’Elia, con direzione consentita da via Pendino verso piazza San Giovanni, ed il divieto di transito in via Bonifacio IX per i veicoli aventi larghezza superiore a 2 metri.

In piazza San Giovanni è stato, inoltre, ripristinato il senso unico verso piazza Indipendenza. Contestualmente, con un’altra ordinanza, è stato istituito il divieto di sosta su tutta l’area recentemente ribasolata di via Bonifacio IX, con l’installazione di dissuasori di sosta. In tal modo, è stato ricavato un marciapiede su entrambi i lati della strada che consente una circolazione pedonale più sicura. Non tutti, però, hanno assimilato il cambiamento, tanto che, come ha ricordato in uno degli ultimi consigli comunali Paolo Zompì (“Casarano sempre”), in pochi giorni si sono verificati già diversi incidenti. Proprio per questo, lo stesso Zompì ha chiesto al sindaco Gianni Stefàno (Fi) se non sia il caso che l’Amministrazione prenda in considerazione l’ipotesi di ripristinare il vecchio senso di marcia.