Casarano, botta e risposta tra maggioranza e opposizione sui primi sei mesi dell’Amministrazione De Nuzzo

464
Casarano – Al durissimo giudizio espresso dai sei consiglieri di minoranza sui primi sei mesi dell’Amministrazione De Nuzzo, sintetizzato da un laconico “incapace”, ha fatto seguito l’intervento dello stesso Sindaco che ha tracciato un primo bilancio dell’attività compiuta.
«Dopo soli 6 mesi è sotto gli occhi di tutti l’incapacità di un’amministrazione che ha già dimostrato, in così poco tempo, di non essere all’altezza del compito assegnato dagli elettori», scrivono Fedele Coluccia, Antonella Barlabà, Massimo D’Aquino, Attilio De Marco, Marco Mastroleo e Umberto Totaro.

La nota dell’opposizione

L’opposizione sottolinea il “caos nella gestione dell’emergenza” e l’assenza di dialogo “tra comune ed enti preposti” oltre al “rifiuto di confrontarsi sulla proposta dell’opposizione di attivazione di un tavolo tecnico per coordinare al meglio la delicata gestione della pandemia”. La nota punta sulle criticità emersa su gestione dell’emergenza; spreco di denaro pubblico; degrado ambientale ed Ecocentro; assenza di programmazione; affidamenti, incarichi ed assunzioni.
«Gestione ambientale del territorio inesistente; rifiuti pericolosi e altamente inquinanti sparsi ovunque ed Ecocentro chiuso da mesi perché privo di autorizzazione» scrive l’opposizione che evidenzia anche l’assenza di programmazione “per incapacità di partecipare ai relativi bandi”. Altre critiche sulla gestione degli affidamenti, degli incarichi e delle assunzioni, “senza rispetto delle regole e della trasparenza, con assunzioni fatte tramite chiamata diretta, senza avviso pubblico”. Ricordando come il dissesto economico dell’ente sia “tutt’altro che concluso”, la minoranza conclude: «La città aspetta un urgente cambio di passo per uscire dall’oblio economico, sociale e culturale nel quale è sprofondata negli ultimi nove anni e dal quale non sembra che quest’amministrazione abbia la forza, la capacità e la volontà di farla riemergere».

La risposta del Sindaco

Ottavio De Nuzzo

«Siamo all’inizio della consiliatura e la programmazione è solo nella fase iniziale. Agli slogan vuoti di contenuti rispondiamo con i titoli dei progetti e attività realizzate», risponde il sindaco Ottavio De Nuzzo nel ricordare come le opposizioni “in questi mesi non hanno presentato una sola proposta concreta all’Amministrazione, solo sterili tentativi di ostruzionismo”.

Tra i progetti finanziati De Nuzzo cita il rifacimento di piazza San Domenico. «Sono stati completati i lavori di manutenzione della Chiesa di Casaranello e di realizzazione di via Cisternella; sono stati aggiudicati i lavori per via Matino, via Maggia e del “Pon Legalità. È stata completata la definizione del “Piano del colore” per il centro storico; sono stati stanziati 150mila euro per l’intervento di messa in sicurezza del refettorio della scuola dell’infanzia di via Capuana; è stato effettuato l’intervento di adeguamento attrezzatura scuola dell’infanzia via Agnesi e lo studio di fattibilità manutenzione straordinaria e risanamento strutturale scuola materna comunale di via Tagliamento e richiesta di finanziamento nel piano integrato dello studio 2021; è stato aperto il secondo varco scuola di via Messina per consentire il distanziamento sociale in entrata e in uscita e la sicurezza dei nostri ragazzi; è stato attivato il servizio di sorveglianza notturna della  Zona Industriale e la costruzione, manutenzione e spostamento delle infrastrutture a banda larga; è in corso l’iter per il rifacimento di tratti del manto stradale in alcune zone della città per un importo di 650mila euro». Elencate pure diverse le candidature ai bandi per il relativo finanziamento.

Circa l’emergenza Covid: «Sono stati acquistati e forniti  in comodato d’uso 135 tablet per sopperire al fabbisogno di entrambi i poli per la DAD; sono stati stanziati 50mila euro quale misura a sostegno delle attività commerciali della Città e 20mila per le associazioni sportive; è stata attivata la procedura automatizzata per accedere al beneficio dei buoni spesa».

Circa l’assetto organizzativo dell’Ente, “sono state programmate assunzioni per l’ Ufficio tecnico, Polizia locale e Servizi demografici”. «Appena possibile riprenderanno le procedure concorsuali in attesa delle prove d’esame sospese a causa della emergenza sanitaria da Covid-19», conclude De Nuzzo.