Casarano, arriva il nuovo tecnico: è de Candia: “Mi scuso per avervi lasciato il dispiacere dell’ultima partita dei play off”

1783

Casarano – Ecco la guida tecnica per il “nuovo” Casarano che si sta costruendo in questi giorni; si tratta di mister Pasquale De Candia, coadiuvato dal preparatore atletico, prof. Michele Ventura. E’ stato presentato questa mattina allo stadio “Capozza”, davanti a giornalisti, tifosi e dirigenti. Ad aprire la conferenza stampa è stato il nuovo presidente Giampiero Maci, insieme al direttore sportivo Marcello Pitino.

“De Candia ci ha lasciati pochi mesi fa, mettendoci di malumore, conquistando i playoff dall’altra parte del campo, però poi la vita, lo sport, riservano sempre incontri e situazioni particolari e il mister de Candia è stato, da sempre, obiettivo di questa società”, ha confessato il presidente. Due mesi di lavoro alla base dell’incontro con la guida tecnica “che incarna le caratteristiche specifiche che vogliamo: è giovane, ambizioso e con grande esperienza, conosce bene questa categoria, è un uomo di poche parole ma di fatti concreti. Sono circolati tanti altri nomi, prima della decisione definitiva, ma l’obiettivo è sempre stato Mister de Candia. “Abbiamo atteso – ha raccontato il patron – solo perché era giusto che conquistasse i playoff, ma nella testa del ds e di noi tutti c’era il suo profilo, quello che volevamo portare a Casarano. In sintonia con i nostri obiettivi, gli rivolgiamo un grande in bocca al lupo per questa grande avventura che intraprende insieme a noi”.

Pitino ha messo in risalto soprattutto un dato: “Nella scelta dell’allenatore c’è stata sinergia tecnica e progettuale. Non vogliamo creare false illusioni ma, scegliendo uno dei migliori allenatori nella cerchia, vogliamo ben sperare. Noi faremo il possibile per farci apprezzare – ha continuato il ds – abbiamo mantenuto ciò che di buono abbiamo fatto lo scorso anno confermando lo zoccolo duro dei calciatori con Vicedomini, Vergori, Palma, Rescio, Caputo, Montagnolo. Quanto ai nuovi acquisti, invece, posso fare il nome di Palmisano e Bonasia e, a breve, chiuderemo altre importanti trattative che metteremo a disposizione del mister per fare, con voi, un campionato importante e soprattutto che sappia anche far divertire”.

“Non mi aspettavo foste così numerosi. Mi è dispiaciuto molto avervi lasciato il dispiacere nell’ultima partita. Ringrazio il dottor Maci e il ds Pitino che, dal primo giorno, hanno dimostrato la voglia di portarmi in questa piazza. Mi accompagnerà in questa avventura il prof. Michele Ventura: lavoriamo insieme da 16 anni”, ha affermato l’allenatore. “So che questa è una piazza impegnativa, ma ha una tifoseria intelligente. Ci sono momenti in cui bisogna lottare. Spesso bisogna stare all’ombra per poi poter gioire. Ora abbiamo bisogno di creare sinergia con voi e con la stampa”, Anche se al mister non piace parlare molto: “Mi piace stare sul campo, mi piace dare il massimo sul campo e spero che questo possa anche coincidere con le possibili vittorie. Dal canto mio vi garantisco il massimo impegno. Il fatto che siate in tanti, oggi, ci mette pressione – ha concluso – ma è una pressione positiva e chi viene a Casarano sa di venire in una piazza importante”.