Casaranello e le “nuove ipotesi” sulla chiesa nel volume di Francesco Danieli e Alessandro De Marco

2543
Francesco Danieli, Ulrich Kuder e Alessandro De Marco

Casarano – “Nuove ipotesi su Casaranello” è il nuovo volume sulla chiesa di Santa Maria della Croce, gioiello paleocristiano custodito nella città di Casarano, ancora una volta oggetto di studio del professor Francesco Danieli, ricercatore, iconologo e docente di storia sociale dei media, oltre che maestro muratore con le tecniche antiche (di Galatone) e dell’archeologo casaranese Alessandro De Marco, presidente di Archeoclub.

«Questo lavoro – afferma De Marco – presenta nuove ipotesi inerenti l’interpretazione del monumento tardo antico ed è ricco di immagini e rilievi tecnici a colori. Anche in questo caso, come nel precedente volume “Per Aspera ad Astra” abbiamo scelto un formato editoriale agile il cui testo è stato reso accessibile anche ai profani della materia».

Già nel 2018 Danieli e De Marco, attraverso il progetto TouchCasaranello, pubblicarono un primo studio dal titolo “Casaranello e il suo mosaico. Per aspera ad astra” (edizioni Esperidi), lettura iconologica ed esegesi allegorica dell’antico tempio: oggi, per la collana “Gli Argonauti” delle Edizioni Universitarie Romane, diretta proprio da Danieli. «Un’evoluzione del primo studio – dice lo studioso di Galatone – con la conferma che la chiesa nasce nel quinto-sesto secolo con croce greca, supportata dai rilievi statigrafici, e l’analisi di un affresco senza nome presente sul presbiterio tardo-bizantino e raffigurante san Nicola di Mira e Costantino, figura quest’ultima finora non identificata e ora riconosciuta attraverso un lavoro di comparazioni iconografiche».

L’edificio è di particolare interesse storico-artistico per i suoi mosaici, punto di riferimento per gli studi sull’architettura paleocristiana: gli autori già due anni fa avevano portato a Kiel, in Germania, all’annuale simposio organizzato dall’Istituto Haseloff, la storia degli studi relativi alla chiesa di Casaranello, con lo studio di Danieli pubblicato anche su National Geographic. E un quarto lavoro, sempre ad opera di Danieli, è in arrivo questa volta in lingua inglese: un saggio sulle nuove acquisizioni relative all’edificio sacro, pubblicato in una miscellanea internazionale di studi dedicata alla memoria del paleografo belga André Jacob, di prossima pubblicazione.

“Nuove ipotesi su Casaranello” si può ritirare a Casarano presso Palazzo De Donatis in via Roma, il mercoledì dalle ore 17 alle 19 e il sabato dalle 10 alle 12, oppure può essere anche ordinato presso qualsiasi libreria nazionale e sui portali web dedicati alla vendita di libri.