Alezio – Un intero mese di festeggiamenti che coinvolge grandi e piccoli. Promette di regalare sorrisi e divertimento per tutti i gusti il “Carnevale aletino” promosso dall’Amministrazione comunale, che quest’anno punta su un ricco calendario di eventi e tanta partecipazione. “Il nostro motore è la collaborazione sinergica delle associazioni – spiega l’assessore alla cultura Fabiola Margari – in questi giorni sto seguendo la realizzazione degli eventi e ho avuto modo di toccare con mano l’interesse e il grande affiatamento nel lavorare insieme per portare a termine un obiettivo, ludico ma che richiede tanto impegno”.

“Picciotti Carnival” L’apertura del calendario carnascialesco è affidata all’evento “Picciotti Carnival – Il veglione”, sabato 16 febbraio alle 20,30 presso l’oleificio De Donno in via Pirelli. La serata è organizzata da AttivaMenteAlezio, Grande Alezio, Il Paese dei Balocchi records, Protezione civile La Nuova Fenice, Auser, ProXima – Associazione Genitori Alezio e “Les Amis du Carnival” (ingresso gratuito su invito). Il 24 febbraio alle 19,30 presso il salone parrocchiale si prosegue con la commedia dialettale “Chiù niuru de cusì, nu putia vanire!” a cura dell’oratorio Santa Maria della Lizza.

La sfilata Giovedì 28 febbraio l’allegria travolge ufficialmente le strade aletine per il 22° appuntamento con il “Carnevale delle associazioni”, promosso da Pro loco Alezio, in collaborazione con le associazioni del territorio e le scuole, e con il patrocinio dell’Amministrazione comunale. Il raduno è previsto alle ore 14.30 presso scuola media in via Dante Alighieri. Diverse, come sempre, le novità.

Pubblicità

Le scuole Oltre agli alunni della primaria aletina del Comprensivo, quest’anno saranno presenti i “colleghi” della scuola di Sannicola. Inoltre per la prima volta sfileranno anche i piccoli della scuola dell’infanzia pubblica e di quella privata gestita dalle suore compassioniste del “convento Starace” in via Tuglie. Confermati al momento tra le maschere il gruppo guidato dalla ludoteca “Il piccolo principe”, quello dell’oratorio “Santa Maria della Lizza” e quello del “Comitato No cava”. Uniti in un fine comune – contrastare l’autorizzazione ad una cava in località Arpa, al confine con Matino e Parabita, sfileranno in maschera tra i “No cava” amici vicini alla tematica e componenti di altre associazioni, in particolar modo quelle coinvolte nella mobilitazione.

Il carnevale “democratico” Come da tradizione sarà un carnevale “democratico”: «Da anni abbiamo abolito le classifiche – ricorda Tina Levantaci, presidente Pro loco – ma abbiamo riconoscimenti di vario tipo per tutti i partecipanti, come è giusto che sia. Il Carnevale è l’unico momento in cui grandi e piccoli si ritrovano a le stesse emozioni, lasciandosi trascinare da una sana allegria, è un momento comunitario e come Pro loco siamo felici di esserne gli interlocutori privilegiati».

Gli altri eventi In programma l’1 e il 2 marzo alle ore 18 nell’aula consiliare del Comune mostra-spettacolo finale dei laboratori teatrali a cura di ZeroMeccanico Teatro: in “Tutta un’altra storia” e “Net Generation” protagonisti i bambini da 3 a 6 anni e da 11 a 13 anni (1 marzo), in “Welcome to Babilonia” i piccoli partecipanti dai 7 ai 10 anni (2 marzo).

La Pentolaccia Il 10 marzo presso l’oleificio De Donno di via Pirelli si chiude con la “Pentolaccia in festa”, musica, cabaret e animazione per grandi e piccinni con Ronny show a cura di ProXima – Associazione genitori Alezio con AttivaMenteAlezio, Grande Alezio, Il Paese dei Balocchi Records, Protezione Civile La Nuova Fenice, Auser.

Pubblicità

Commenta la notizia!