Caritas Nardò-Gallipoli, due progetti per Villaggio Boncore

662
Don Giuseppe Venneri

Nardò-Gallipoli – Attività socio-educative a sostegno di tutta la comunità di Boncore (frazione di Nardò): è il programma che sta mettendo a punto la Caritas di Nardò-Gallipoli nell’ambito della Progettazione 8xmille 2021.

La definizione della proposta progettuale sta coinvolgendo l’intera comunità, attraverso una serie di incontri di progettazione partecipata, il primo dei quali si è tenuto lo scorso 23 settembre.

Il progetto

Sede di alcune delle attività da realizzare saranno due strutture site a Boncore: l’ex scuola elementare e l’edificio ex “Cram”, che verranno recuperati e riqualificati come spazi di aggregazione e ospitalità.

Presso l’ex scuola elementare si svolgeranno attività di protezione sociale e welfare verso tutte le fasce della popolazione; salvaguardia del patrimonio culturale e del patrimonio immateriale; contrasto alla dispersione scolastica; tutela e promozione delle tipicità agricole e casearie; valorizzazione del turismo lento, inclusivo e sostenibile.

L’edificio ex “Cram” diventerà invece sede di un laboratorio per la produzione di confetture legate alla filiera del Progetto Opera Seme. Nella stessa struttura saranno ricavati spazi per la didattica e 10 posti letto per l’ospitalità di lavoratori stagionali del settore turistico, della ristorazione e dell’agricoltura a rischio sfruttamento.

La risposta di don Venneri alle strumentalizzazioni

Riguardo l’ospitalità ai lavoratori stagionali, il direttore della Caritas di Nardò-Gallipoli don Giuseppe Venneri dichiara: “Ci rammarica constatare che quest’ultimo aspetto sia stato oggetto di inopportune strumentalizzazioni che, immancabilmente, hanno turbato l’opinione dei residenti di Boncore”.

Come pure ci rattrista – prosegue don Venneri – vedere trattato superficialmente il serissimo tema dello sfruttamento dei lavoratori stagionali in agricoltura, creando così infondati allarmismi. La bontà del progetto sarà narrata dai fatti”.