Calcio, vola in alto l'”Ala di riserva”: Presicce-Acquarica punta al salto in Seconda categoria

2631

Presicce-Acquarica – Sfida di vertice quella di domenica 19 gennaio per la squadra “Ala di riserva” di Presicce-Acquarica impegnata sul campo della capolista Melipignano, avanti di soli due punti. Si tratta del campionato di terza categoria (girone di Maglie), ma la passione e l’impegno di chi scende in campo sono ugualmente alle stelle.

«Non è mai facile affrontare un campionato partendo da zero e con poche risorse, eppure – afferma Maurizio Stendardo, il presidente dell’associazione – l’entusiasmo con il quale ogni volta i nostri ragazzi scendono in campo ci dimostra che la determinazione e la voglia di lavorare bene sono le uniche monete che pagano benissimo per centrare gli obiettivi».

I primi calci in oratorio

L’associazione “Ala di riserva” è nata nove anni fa nell’oratorio di Presicce e nel corso degli anni ha sempre lavorato con il settore giovanile, facendo partecipare le varie squadre nei campionati Fgic e in vari tornei, anche fuori provincia, a Bari e Brindisi.

Lo scorso anno, venendo meno la squadra Presicce-Acquarica, sono stati gli stessi giocatori, per non appendere le scarpe e i sogni di gioco al chiodo, a rivolgersi all’associazione chiedendo di formare una squadra che potesse militare nel campionato di terza categoria.

Il presidente

«Gli sforzi per iscrivere una squadra al campionato e per mantenerla non sono pochi: non mi sono tirato indietro – continua Stendardo – e in poco tempo siamo riusciti ad assolvere a tutti gli obblighi e ora vogliamo farci valere. Ci sono squadre che riteniamo più forti di noi, ma siamo sicuri di poterle affrontare».

Uno dei modi per continuare a far crescere la squadra è quello di sostenerla, anche le domeniche quando gioca in casa. «Il pubblico non manca, ma non è mai abbastanza. L’entusiasmo – conclude il presidente – porta a fare di più, alza il morale. Inoltre stiamo già pensando ad investire per il futuro». E magari riuscire anche a metter su una squadra al femminile, visto che le richieste già non mancano.

La rosa

La rosa della squadra, che accoglie giocatori dai 17 ai 35 anni, è composta da Vito Angelini, Maurizio Baglivo, Roberto Casciaro, Angelo Cassiano (di Salve), Marco Cazzato, Manuel Ciullo, Francesco Colaci, Alessandro Corsano, Marco Corsano, Alasar Cucci, Matteo D’Amico, Andrea D’Onofrio (Taviano), Luigi Licchelli, Luigi Lubello, Rocco Maiurano, Antonio Mancino, Nicola Massaro, Mattia Mestria, Luca Musarò, Emanuele Nassisi (di Melissano), Giacomo Palese, Antonio Pizzolante, Vito Pizzolante, Vito Ponzo, Alessandro Quaranta, Lorenzo Sammali, Alessandro Sbarro, Andrea Scorrano, Marco Scotti, Alessio Stefanelli, Matteo Stendardo.

I dirigenti sono: Romeo Corchia, Maurizio Stendardo (presidente), Pasquale Marzo (vice presidente), Andrea Pirelli, Manuele Cageggi, Tiziano Corsano, Francesco D’Amico. Giorgio Morciano, Gianni Baglivo, Antonio Stefanelli sono gli allenatori del settore giovanile, mentre Santo Vantaggio è l’allenatore della prima squadra.