Calcio, parte la Terza Categoria: undici squadre per due province; sei le superstiti del campionato scorso

881
Ernesto De Rinaldis

Maglie – Parte domenica 10 novembre il campionato di Terza categoria della Delegazione di Maglie. Le squadre che si affronteranno per la stagione 2019-20 saranno undici; quindi ogni team osserverà il turno di riposo in base al calendario.

La prima sosta è programmata nel periodo di Natale. Il campionato indetto dalla Federazione italiana gioco calcio si fermerà lunedì 16 dicembre e ripartirà domenica 5 gennaio. La seconda pausa è prevista invece per la domenica di Pasqua che cadrà del 12 aprile, mentre la fine del torneo è fissata domenica 26 aprile.

Quattro le squadre superstiti

Delle formazioni superstiti della passata stagione figurano in calendario Melpignano, GC Specchia, FC Melissano e Presicce. Le nuove iscritte sono Morciano e Galatone per un totale di sei squadre provenienti dal Sud Salento. A queste si sono aggiunte Copertino, Torchiarolo, Amici Giallorossi Ceglie Messapica, Brindisi.

Un numero molto esiguo di squadre e società che rappresenta il manifesto della crisi generale e figlia del boom del calcio amatoriale che non comporta gli impegni previsti per un campionato federale. Una decina di anni fa era due i gironi per la sola provincia di Lecce.

In aggiunta ai problemi, i ripescaggi in Seconda  

«Oltre al costo dell’iscrizione che ammonta a quasi tremila euro – spiega mister Ernesto De Rinaldis (foto) della Gioventù Calcio Specchia – saremo costretti a farci carico delle spese riguardanti trasferte lontane come Brindisi e Ceglie Messapica. Il calcio dovrebbe essere passione e sacrificio, ma oggi tanti preferiscono iscriversi a tornei amatoriali per eludere l’impegno degli allenamenti e giocare quando fa più comodo. Un campionato federale è un’altra cosa e purtroppo la passione di una volta sta scomparendo. Per di più da qualche anno c’è l’andazzo dei ripescaggi compulsivi in Seconda Categoria, un modus operandi che sta smembrando anno dopo anno la Terza». Quest’estate è stata, infatti, accolta la domanda di ripescaggio in Seconda delle squadre di San Cassiano, Andrano, Ruffano, Vernole e San Pietro Vernotico, che l’anno scorso militavano in Terza Categoria.

Lo Specchia, una società storica

«Siamo una società storica presente in queste categorie dal 1995 – conclude De Rinaldis – e proprio per questo motivo voglio ringraziare a nome di tutta la squadra, gli sponsor e la comunità di Specchia, che con il loro apporto alimentano il nostro entusiasmo».