Calcio e storia: Casarano fa festa con “Il rosso e l’azzurro”

Prosegue nel chiostro la mostra dei cimeli della Nazionale di calcio. A scuola ragazzi coinvolti sul tema del bullismo

674

Casarano -“Lo sport antidoto del bullismo” è stato il tema del convegno organizzato questa mattina presso l’Aula magna del Polo tre a Casarano nell’ambito delle iniziative promosse per la mostra “Un secolo d’azzurro”. I ragazzi delle seconde classi della media hanno ascoltato con attenzione gli interventi dell’educatore Fabio Verardi e di don Antonio Perrone (di Galatone), delegato per la Pastorale giovanile nella diocesi di Nardò-Gallipoli. Erano presenti, con la dirigente scolastica Rita Augusta Primiceri, anche il sindaco Gianni Stefàno insieme ad alcuni amministratori ed ai ragazzi del Consiglio comunale “baby” con il vice sindaco Antonio Sarnelli.

Nei corridoi al primo piano di Palazzo di Città prosegue, intanto, la mostra dei cimeli della Nazionale italiana di Calcio inaugurata lo scorso venerdì. L’iniziativa promossa dalla Casarano calcio e dall’associazione “Casarano tricolore 1994” potrà essere visitata sino al prossimo 3 giugno, dalle ore 9 alle 13 e dalle 16 alle 20.

Giovedì 30 giugno, intanto, sarà festa nel chiostro comunale per la locale squadra di calcio appena riapprodata in Serie D.“Il rosso e l’azzurro” è il titolo della serata che vedrà la presenza del presidente della società sportiva Maci, dell’allenatore Pasquale De Candia, del presidente della Leo Shoes Antonio Sergio Filograna, sponsor della squadra, dei calciatori Carlo Vicedomini e Nicolas Di Rito, del sindaco Stefàno e di Antonio Scarangella, presidente di “Casarano tricolore 1994”.

Pubblicità
Pubblicità