Bimbo di tre anni ritrovato solo sulla spiaggia: la Polizia rintraccia e rimprovera i genitori “distratti”

609

Otranto – Sfugge al controllo dei genitori ma le ricerche (anche telematiche) della Polizia consentono la riunificazione familiare. È accaduto ieri a Otranto dove un piccolo di appena tre-quattro anni è stato ritrovato da solo, in tarda serata, all’interno di un lido.

I gestori dello stabilimento hanno allertato la sala operativa del locale Commissariato che si è messa all’opera per individuare i genitori del bimbo. Appurata l’origine senegalese del piccolo, gli agenti hanno concentrato le loro ricerche in questo ambito, non prima di prendere in gestione il bimbo, fino a quel momento accudito dal gestore del complesso turistico. Grazie ad alcune testimonianze, è stato poi possibile capire che i genitori, dopo aver trascorso la giornata in spiaggia vendendo oggetti etnici, si erano allontanati separatamente verso la fermata dell’autobus Otranto-Lecce della linea “Salento in bus”, l’uno credendo che il figlio fosse insieme all’altro. Lo stesso autista della corsa, subito rintracciato, ha pure confermato di aver visto all’arrivo a Lecce i due stranieri cercare disperatamente un bambino a bordo.

Le ricerche

La Polizia sottolinea come sia stato possibile risalire con rapidità all’identità dei due extracomunitari grazie soprattutto al fatto che fossero regolarmente registrati come dimoranti in Italia. Una volta risaliti al cognome in questione, grazie ai registri è stato facile rintracciare dapprima telefonicamente e poi fisicamente il giovane padre che ha poi ricevuto la telefonata della Polizia mentre era già sulla strada del ritorno verso Otranto.

L’uomo ha poi riferito agli agenti di essere salito sull’autobus affollato perdendo di vista la moglie con la quale era certo fosse anche il figlio. La donna, a sua volta, non vedendo il marito e il figlio aveva ritenuto che i due fossero seduti insieme in una parte dell’autobus, viaggiando tranquillamente verso Lecce. Alla fine i due senegalesi sono stati severamente richiamati dalla Polizia ad un maggiore rigore verso il controllo del minore.