Biblioteca dei Carmelitani salva a Nardò: il comitato spontaneo “puntualizza” i contorni della vicenda

204
Nardò – Il sindaco Mellone rinnova la convenzione con la Regione Puglia per la gestione della biblioteca dell’ex convento dei Carmelitani ed il comitato spontaneo sorto in difesa del Crsec esulta puntualizzando alcuni aspetti della vicenda. La firma è giunta dopo 6 mesi di attesa, quasi alla scadenza dei termini, “e solo dopo che oltre 3.000 persone hanno firmato spontaneamente e in poche ore una petizione per salvare il Crsec”, fanno sapere dal comitato.
«Il Sindaco sapeva e sa – fanno sapere dal comitato “Salviamo il Crsec”  – che la conservazione del patrimonio librario non era e non è messa in discussione, ma sapeva e sa che ogni azione in tal senso presupponeva la firma del Protocollo. Ma ormai tutto è secondario. Possiamo essere lieti, non perché abbiamo vinto noi promotori, ma perché hanno vinto 3 mila e oltre cittadini, che, sottoscrivendo l’appello, hanno dimostrato che sanno che cosa è la cultura e l’amano, in rappresentanza – ci si augura – di tutti i cittadini di Nardò. Una presa di posizione di tanti cittadini a favore di una struttura culturale dovrebbe motivo di orgoglio di ogni Sindaco! La cultura è essenziale perché una comunità cresca e noi vogliamo crescere».