Basket giovanile d’alto livello a Nardò, Casarano e Alezio

1746
palazzetto di via Giannone, Nardò
palazzetto di via Giannone, Nardò

Nardò. Basket giovanile d’alto livello tra Lecce, Nardò, Casarano e Alezio con il terzo torneo “Caroli hotels Basketball Cup – Memorial Antonio Corlianò”, organizzato dalla nota catena alberghiera e dalla società sportiva “La scuola di basket Lecce”. Dal 2 al 6 gennaio saranno protagoniste le giovani promesse under 14 della palla a spicchi di Enel basket Brindisi, Mens sana Siena, Olimpia Gioia del Colle, New basket Lecce, Rimini Crabs e Rucker Treviso. Al pallone tensostatico di Casarano, sabato 2 gennaio alle 17, la gara inaugurale del torneo tra Treviso e Siena. A seguire, sempre a Casarano, la sfida tra Lecce e Gioia del Colle mentre alle 19, ad Alezio, l’Enel Brindisi giocherà contro il Rimini. Domenica 3 gennaio alle ore 9 Treviso-Lecce ad Alezio e Gioia del Colle – Enel Brindisi a Nardò mentre, alle 11, sempre ad Alezio, sarà la volta di Siena-Rimini. Nel pomeriggio di domenica 3, alle 16 sempre ad Alezio, sarà la volta di Brindisi-Lecce ed alle 18 di Rimini-Treviso mentre Siena-Gioia del Colle si disputa alle 18 a Casarano. Altre sfide ancora lunedì 4 gennaio con Rimini – Lecce, alle 9 a Nardò, Brindisi – Siena (ore 9 Alezio) e Treviso – Gioia del Colle (alle 11 a Nardò).

Nel pomeriggio di lunedì 4 Rimini – Gioia del Colle alle 16 a Casarano, Brindisi – Treviso alle 16 ad Alezio e Siena – Lecce alle 18 a Casarano. Ad Alezio, martedì 5 a partire dalle 9, sono previste le finali per il quinto ed il sesto posto e per il terzo e quarto mentre il 6 gennaio, alle 9,30 a Lecce, è in programma la finalissima. Il torneo è dedicato ad Antonio Corlianò, ex presidente dell’Enel basket Brindisi scomparso lo scorso 14 settembre. «Ringrazio Mino, Sergio e Gianluigi, i tre figli di Antonio Corlianò che hanno sin da subito mostrato grande entusiasmo quando gli abbiamo espresso la volontà di dedicare a loro padre questa importante kermesse giovanile. Si tratta – afferma Gianvito Guadalupi, responsabile della segreteria organizzativa del torneo – di un atto doveroso nei confronti di una straordinaria persona e un amico che, nel mondo del basket, ha rappresentato, sotto la sua presidenza, la svolta della palla a spicchi brindisina dopo anni bui».

Pubblicità