Banda dell'”alcol” in azione in decine di supermercati. Sistemi antifurto elusi con uno stratagemma per rubare bottiglie “di pregio”

432

Lecce – Una vera e propria banda dedita ai furti di alcolici di pregio è stata smascherata dai carabinieri della Compagnia di Lecce e dagli agenti del Commissariato di Nardò.

Quattro i soggetti coinvolti, tutti romeni, tre dei quali sono stati arrestati ieri: si tratta  del 32enne M.L.M., della 32enne A.F.D. e del 19enne R.C.S.. Il quarto della banda è il 25enne M.M., tutti accusati di furto aggravato.

La banda

Nel mirino numerosi supermercati, sia a Lecce che in provincia, per un ammanco complessivo di alcune migliaia di euro. La banda agiva anche a Poggiardo, Uggiano La Chiesa, Martano, Minervino di Lecce, San Cassiano e Otranto.

Non si trattava dei soliti furti di poco valore che si verificano nei supermercati, ma di un vero e proprio gruppo criminale che aveva individuato la merce di maggior valore rinvenibile all’interno dei supermercati: rum Zapata, champagne Moet & Chandon, whisky Talisker, ecc.

Controlli elusi

La banda aveva trovato anche un metodo ingegnoso per evitare i sistemi di controllo antitaccheggio. Uno dei componenti entrava nell’esercizio commerciale, prendeva di mira le bottiglie di maggior pregio e dopo aver trovato nel negozio un angolo “cieco”, non inquadrato dalle telecamere di sorveglianza, staccava le placche antitaccheggio, uscendo tranquillamente dal locale con la merce rubata nascosta nello zaino. L’operazione veniva poi ripetuta dal complice, che attendeva fuori il proprio turno.

A supporto delle indagini vi sono centinaia di video, pazientemente visionati da carabinieri e polizia. Per tutti i soggetti coinvolti sono scattati gli arresti domiciliari.