Banda del rame: a Maglie l’ultimo arresto dopo il blitz di maggio nel campo fotovoltaico di Nardò

3667

Maglie – Lo scorso maggio era riuscito a sfuggire al blitz dei carabinieri che avevano, invece, arrestato sette componenti di una banda che, da circa un anno, saccheggiava gli impianti fotovoltaici delle province di Lecce, Brindisi e Taranto per fare incetta di rame. Ieri, però, i militari del Nucleo operativo di Maglie hanno stretto le manette ai polsi del 32enne marocchino Zahri El Houssine (nella foto) che a maggio si era dileguato facendo perdere le proprie tracce strisciando in un campo di grano con l’erba alta approfittando dell’oscurità e della nebbia.

Gli arresti di maggio 

Nella circostanza i carabinieri bloccarono la banda (di cui faceva parte anche un minorenne) che si era appena impossessata di 25,5 quintali di rame da un campo di fotovoltaico di NardòIl marocchino appena arrestato dovrà rispondere del reato di furto in concorso pluriaggravato.     

Pubblicità
Pubblicità