Band di Babbo Natale, clima sempre teso: anche una lettera anonima con immediata querela. Il presidente Cimino convoca l’assemblea

2918
La sfilata della Band di Babbo Natale in piazza Orologio ad Alliste

Alliste – Continua ad aleggiare un clima pesante sulla Band di Babbo Natale. Dopo le defezioni di diversi dirigenti e iscritti, è notizia recente il recapito di una lettera anonima contro l’ex presidente nonché tra i fondatori e animatori dell’associazione, Giorgio Adamo, anch’egli dimessosi dai suoi incarichi “a causa di un’incompatibilità con la nuova gestione interna”.

Il contenuto del messaggio è riservato ma da quanto è dato sapere, conterrebe calunnie circa la sua gestione del sodalizio, tra i principali sostenitori del Reparto di Onco-ematologia pediatrica dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, cui sono stati devoluti nell’arco di otto anni (l’associazione è sorta nel 2011) circa 330mila euro.

Il destinatario ha sporto querela contro ignoti consegnando la missiva nelle mani dei carabinieri. “Le lettere anonime le lascio a chi non ha il coraggio di metterci la faccia. Nessuno mi toglierà il diritto di dire ciò che penso – il commento di Adamo (foto), che si dice amareggiato per “questi metodi squallidi” e in attesa di eventuali decisioni del direttivo.

Pubblicità

Nelle ultime ore, intanto, ha rassegnato le dimissioni anche il presidente onorario Gianpiero Pisanello, di Tuglie, subentrato un anno fa a Fernando D’Aprile, direttore di piazzasalento.it.

È intervenuta sull’incresciosa vicenda anche Rita Masciullo, responsabile dell’associazione leccese “Per un sorriso in più”, fondata da genitori dei piccoli malati: “Credo che non si debba dare credito ad una cosa così meschina perché Giorgio Adamo ha la nostra stima ed è sempre stato una persona corretta e responsabile – afferma la presidente – Siamo convinti che si debba andare oltre e non scadere nel pettegolezzo di una lettera anonima, pertanto bene ha fatto lui a tutelare la sua persona da questa ignobile cattiveria”.

Dalla propria pagina facebook, intanto, l’associazione presieduta da Antonio Cimino (nella foto con l’oncologa Tornesello) di Racale, comunica che per il 16 giugno prossimo è indetta un’assemblea ordinaria presso l’Auditorium della Scuola media di Racale con, tra l’altro, “la nomina cariche mancanti nel Consiglio direttivo, nomina cariche mancanti nel Collegio dei probiviri, bilancio consuntivo, bilancio preventivo, rendiconto raccolta fondi “Sfilata della solidarietà” Natale 2018, rendiconto raccolta fondi “Pasqua di solidarietà 2019”, delucidazioni in merito a fatti ed episodi avvenuti, varie ed eventuali.

“Il direttivo non è decaduto” “In merito ai fatti che hanno coinvolto la nostra associazione, preciso che il direttivo non è decaduto, ci siamo già attivati per sostituire i dimissionari con altre persone facenti parte dell’elenco dei votati in occasione delle ultime elezioni. – spiega il presidente Cimino – e la speranza del consiglio è di andare avanti in maniera fluida, pubblica e trasparente, mettendo da parte tutte le incomprensioni sorte soprattutto da screzi personali, perché il fine ultimo è e deve essere quello di restare uniti per aiutare i bambini che soffrono”.

In merito alla lettera anonima ricevuta dal suo predecessore, precisa che “se ne parlerà durante l’assemblea”, al termine della quale sarà possibile effettuare anche le iscrizioni a socio della Band di Babbo Natale.

 

Pubblicità