Baia Verde e il litorale nord di Gallipoli passati al setaccio dai carabinieri: droga anche a minori e due lidi irregolari

2421

Gallipoli – Controlli di natura “eccezionale” vengono definiti quelli posti in essere in questi ultimi giorni dai carabinieri della Compagnia di Gallipoli: nel mirino dei militari non soltanto il quartiere Baia Verde ma anche il litorale nord sino ai territori di Sannicola, Galatone e Nardò.

L’intensificazione dei controlli è stata finalizzata alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, con particolare attenzione ai furti in spiaggia e allo spaccio di sostanze stupefacenti, specialmente nei pressi delle discoteche.

Droga anche ai minorenni

Tra l’ultima settimana di luglio ed il primo week-end di agosto, ben 23 sono stati i soggetti segnalati in Prefettura per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti, soprattutto hashish e marijuana, e in quattro casi pure cocaina, anche ad opera di minori. L’età media dei fermati per droga è quella tra i 18 e i 25 anni. Due sono stati i soggetti denunciati a piede libero per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti: un 47enne gallipolino trovato con 43 grammi di marijuana ed uno di hashish addosso ed un uomo di Matino con tre grammi di cocaina.

Solo nel corso dell’ultima settimana, i carabinieri hanno denunciato per furto sette soggetti: a Baia Verde un 26enne senegalese è stato deferito per aver strappato il telefono cellulare dalle mani di un turista norvegese mentre due ragazzi di 29 e 27 anni, entrambi campani di Ercolano, sono stati fermati dai carabinieri dopo aver sottratto due collane d’oro  dal collo di due turisti nei pressi della discoteca Praja: i fermati avevano con se anche altre sei collane in oro per un peso complessivo di 107 grammi e dal valore stimato di circa 4.000 euro, verosimilmente oggetto di furto. Sono in corso gli accertamenti per rintracciarne i proprietari.

Sanzioni e sequestri in due lidi

Sono stati controllati anche due stabilimenti balneari a Baia Verde: al primo è stata contestata una sanzione amministrativa di 400 euro per il mancato distanziamento dei lettini (con violazione del Regolamento regionale n.237 del 17 maggio scorso e dell’art.6 comma 2 del DPCM del 26 aprile); il secondo è stato sanzionato per 1.600 euro per il mancato uso dei dispositivi di protezione individuale da parte di quattro dipendenti addetti alla ricezione del pubblico. In quest’ultimo caso è stata rilevata l’occupazione abusiva di suolo demaniale con 27 ombrelloni e 54 sdraio sistemati senza autorizzazione in un’area cdi circa 300 metri quadrati.

Un 35enne di Sannicola è stato deferito per aver sottratto dei cavi di rame e utensili vari dall’interno di un’abitazione in costruzione nella frazione di San Simone; un 44enne di Copertino per aver sottratto vari attrezzi da parrucchiere, per un valore di circa 4.000 euro, dall’interno di un esercizio commerciale. Due donne, entrambe di 43 anni, per aver rubato alcuni monili in oro dall’interno di un’abitazione di Copertino.

Un 19enne campano ed un 75enne siciliano sono stati deferiti per due truffe on line in quanto, dopo aver messo in vendita rispettivamente alcuni telefoni cellulari ed una bicicletta, dopo aver ricevuto il denaro sulle proprie carte post pay, non hanno inviato la merce agli aspiranti acquirenti.

Per un uomo di 74 anni di Aradeo è scattata la denuncia per guida in stato di ebbrezza, con ritiro della patente, perchè sorpreso alla guida del proprio veicolo con un tasso alcolemico di 2.08 grammi per litro.