Assessore contestato a Gallipoli: arrivano attestazioni di solidarietà e apprezzamento

799

Gallipoli – “Avverto forte l’esigenza di dimostrare la mia vicinanza, umana e politica, al dottor Angelo Mita, assessore al Welfare della Città di Gallipoli”: nello scontro politico tra un consigliere di maggioranza, Federica Portolano, e l’assessore Mita, arrivano solidarietà e attestazioni, come questa del consigliere Vincenzo Piro.

Professionalmente conosco le qualità del dr. Mita, molto stimato e benvoluto in Città e non solo, per la sua preparazione e la sua disponibilità. Da assessore al Welfare, anche per affinità professionali, seguo da vicino, l’operato dell’Assessore – scrive Piro – e posso garantire sulla bontà del lavoro fin ad ora svolto. Alcuni progetti sono già operativi, come il Servizio civile tornato a Gallipoli dopo anni, e tanti altri in cantiere che vedranno la luce a breve”.

“Qualità umane, professionali, politiche”

“In Mita ho sempre riscontrato tutte le qualità, umane e professionali e politiche, che mi spingono a dichiarare la mia piena solidarietà e il mio pieno e convinto sostegno per il prosieguo del lavoro fin qui svolto per il raggiungimento dei tanti progetti in cantiere”, conclude Piro

Leggo con stupore di accuse nei confronti della discutibile operatività dell’assessore Mita a Gallipoli, che mi lasciano basita”: a parlare è Filomena D’Antini, Consigliera di Parità della Provincia di Lecce. “Avendo conosciuto il dottore Mita la sua professionalità e la sua sensibilità verso le varie forme di fragilità – prosegue D’Antini – stento a crederci”.

“Sostegno e costante presenza”

La Consigliera dl Parità della Provincia “ringrazia l’assessore Mita per il contributo, il sostegno e la costante presenza difronte alle tante iniziative antidiscriminatorie messe in campo dall’assessorato da lui seguito in rete con le associazioni e le commissioni per le Pari opportunità”.