Asl Lecce, nuovi Centri di assistenza al parto

1682

ospedale - ostetricia ginecologia - 4.1.2013 casarano  (2)CASARANO. In attesa che il nuovo Consiglio regionale dica la sua sul Piano di riordino ospedaliero varato lo scorso marzo dalla Giunta Vendola (nel quale tra Casarano e Gallipoli è previsto un solo “punto nascita”), la delibera n. 568 del 15 maggio del direttore generale della Asl di Lecce da il via libera ai “Punti territoriali del percorso di nascita”.
Si tratta delle “linee guida” in materia di assistenza alla gravidanza che disegnano una “rete  integrata tra ospedale e territorio”. Nei vari distretti socio-sanitari della provincia sono previsti 17 “Punti di assistenza”: tre a Lecce, due a Casarano, Campi, Nardò, Gallipoli, Gagliano del Capo, ed uno a Martano, Galatina, Maglie e Poggiardo. La sistemazione delle strutture potrà avvenire sia presso i consultori familiari sia all’interno degli ospedali dismessi ovvero negli ospedali dov’è prevista la chiusura dei “punti nascita”. Seguendo l’esempio di quanto sperimentato, “con buoni risultati”, già dalla fine del 2012 nei consultori del distretto di Gallipoli, viene introdotta l’“Agenda della gravidanza” al servizio di gestanti e operatori, con un documento che accompagnerà la donna sino al parto e poi nel puerperio.