Aradeo fa le ore piccole con la cultura

1873
Giuseppe Cristaldi
Giuseppe Cristaldi

ARADEO. L’appuntamento con la 2ª edizione della  “Notte della cultura”, in programma, martedì 5 agosto,  nel centro storico di Aradeo ha una storia quasi ventennale, nata da un’idea di Michele Bovino nel lontano 1995 e ripetuta poi negli anni a seguire. L’attuale responsabile della Cultura del Comune sognava di “far cantare” gli angoli più suggestivi del paese. L’incontro era nella suggestiva piazzetta Luigi Grassi con poeti e lettori che declamavano versi e prose “cullati dalla musica dal vivo”.

Da quell’intreccio di poesia, musica e arte nacque prima “Intarsi di versi” e quindi, dall’anno scorso, la prima edizione della “Notte della cultura”, con la collaborazione di Mirko Gabellone, inventore del “Cadeaux d’artista”. Il 5 agosto, dalle 21 fino all’una di notte, attori, poeti, danzatori e performers provenienti da tutta Italia si esibiranno nelle corti e negli scorci più suggestivi del centro storico. Per facilitarne la fruizione saranno organizzati tre differenti percorsi che permetteranno di assistere a tutte le rappresentazioni disseminate nella cittadina.

Le sezioni previste, ognuna delle quali ricca della presenza qualificata di  molti artisti, riguardano libri e scrittori (con Giovanna Politi, Giuseppe Cristaldi, Alessandra Toma, Edoardo Micati, Elio Ria e Gianni Luzi), performance teatrali (con Michele Bovino, Mirko Gabellone, Renato Grilli, Paolo Rausa, Giuseppe Marra, Luigi Carlino, Elio Coriano e Vito Aluisi), danza (con Pamela Blasi e Antonio Carallo), cinema (con Giovanni Minerba), musica (con Scettico Blues e Gabriella di Nola) e art performance (con Studioarte Neea, Luigi Latino, Francesco Pasca, Libera compagnia teatrale, Massimiliano Manieri e Mario Lombardi). All’interno della serata ci sarà “Cadeaux d’artista live” con dieci artisti che creeranno “arte in cadeaux” lungo il percorso della “Notte della cultura” con opere, installazioni e performance “pret a porter”.