Aprono le sagre

1729

felline benvenuta estateAlliste. “Benvenuta estate”: lo ha dato l’associazione Pro loco di Felline, lo scorso 4 luglio, con l’evento enogastronomico così denominato e al cui richiamo, che arriva puntuale ogni anno, i turisti non hanno saputo resistere.

«È andata abbastanza  bene – è stato il commento del presidente Antonia Ferocino – nonostante la pioggia ci abbia colti di sorpresa nel bel mezzo della festa». I capricci del tempo non hanno di certo trattenuto la folla, infatti, dal seguire la scia dei buoni odori e dal prendere d’assalto quei prodotti  tipici salentini in bella mostra sugli stand: il pesce fritto, le verdure grigliate, le “sagne ‘ncannulate”, il pane di grano, ma soprattutto sono andati a ruba la cupeta e i pasticciotti, sfornati all’istante da un’anziana signora del paese.

In fila per impossessarsi del proprio piatto come di un trofeo, qualcuno ha canticchiato, altri hanno azzardato qualche passo di pizzica, sentendosi rapiti e quasi “invasati” dal ritmo dei “Pizzicacore” di Taviano in concerto.

«Speriamo di fare ancora meglio nelle due prossime iniziative in programma», ha concluso la presidente Ferocino riferendosi  ai due tradizionali appuntamenti tanto attesi ogni anno: la diciannovesima sagra della patata “sieglinde”, prevista per giovedì 25 luglio insieme all’esibizione degli “Indiano Salentino e Artetnica”, e la quindicesima edizione della sagra della polpetta, l’8 agosto, abbinata ai canti popolari e alle pizziche d’amore dei “Calanti” di Ugento.

Se la Pro loco ha dato il benvenuto alla stagione estiva, a congedarla ci penserà l’associazione Caritas di Alliste: giovedì 22 agosto, in occasione della festa della Madonna della Luce a Capilungo (marina di Alliste),  andrà in scena la quinta “sagra della pasta fresca e del pesce” che, nell’edizione precedente, ha fatto registrare un boom di gente e sapori.

Sarà infine rispettata la tradizionale attesa per il famoso “Canto delle cicale”, col sostegno della Regione. La data, dicono in Comune, è ancora da decidere.