Ad Andrano, Marzo e Casciaro campioni di “Nuoto in acque libere”

1556

Andrano – Oltre 200 nuotatori hanno preso parte a “Nuoto in acque libere”, nella due giorni del 4 e 5 agosto, tra le marine di Andrano e Castro. Sabato scorso l’ha spuntata Stefano Marzo (di Castro, in foto), salito sul gradino più alto del podio. L’atleta tesserato per la Snalsea di Lecce ha completato il percorso di 4500 metri con il tempo di 01:04:46, sbaragliando la concorrenza di 80 partecipanti. I nuotatori in gara si sono tuffati nelle acque di Lido Cochabamba ad Andrano, passando per Marittima di Diso, sino al traguardo di Castro, posizionato nei pressi del vecchio porto di Enea.

Nella giornata di domenica, invece, ha primeggiato Giulia Casciaro del team Liberi (di Caserta). Tra 120 iscritti, la nuotatrice originaria di Otranto si è imposta nella gara dei 1500 metri facendo registrare il tempo di 24:13. Il percorso segnalato dalle boe da regate è stato presidiato da 15 imbarcazioni, che hanno garantito la sicurezza della gara. Casciaro si è impegnata in un tracciato rettilineo con partenza e arrivo al vecchio porto di Enea a Castro.

La manifestazione “Nuoto in acque libere” è stata organizzata dalla Snalsea del presidente Ivan Marrocco (di Lecce), in collaborazione con il comitato Porto Marina di Andrano, di Antonio Branca. L’ultima gara di domenica scorsa ha visto trionfare l’associazione Otrè di Casarano, ma la classifica generale continua a essere comandata dalla Snalsea di Lecce, che si è imposta nella 4500 metri vinta da Stefano Marzo.