Andrano, “Festa della Scienza”: gli scienziati incontrano i ragazzi per parlare di barriere biologiche e confini culturali

778

Festa della scienza 2019 AndranoAndrano – Compie 10 anni la “Festa della scienza”, evento nato con l’obiettivo di promuovere la divulgazione scientifica partendo dal mondo della scuola e guardando alla società civile: dopo l’apertura del 2 maggio, la manifestazione prosegue fino a sabato 4 fra dibattiti e laboratori che vedranno i ragazzi delle scuole di primo e secondo grado confrontarsi con eminenti scienziati.

Obiettivo della Festa della scienza è trasformare gli studenti da fruitori in divulgatori: proprio i giovani, infatti, con il loro linguaggio semplice e diretto sono chiamati a comunicare i temi scientifici a un pubblico ampio, composto anche e soprattutto da non specialisti, superando i limiti del linguaggio accademico, spesso poco comprensibile.

Antonio Musarò, direttore scientifico della manifestazione, spiega: “La Festa della scienza ha l’intento di promuovere la centralità dei saperi come strumento per attrezzarsi mentalmente per fare da argine al dilagare dell’ignoranza e del pregiudizio e aiutare società e politica a capire il valore della conoscenza. Una manifestazione, in pratica, per discutere del ruolo sociale e civile della scienza; un momento di vera festa dei saperi.

Il tema scelto per il 2019 è “Barriere biologiche e confini culturali”, che verrà indagato ad ampio raggio: dalle barriere innalzate dai sistemi biologici come meccanismi di difesa, ai pregiudizi che agiscono come barriere mentali.

Il programma. Giovedì 3 maggio (ore 9, Palazzo Gallone a Tricase) ci sarà il convegno e corso di formazione scientifica “Scienza senza confini: i segreti dell’universo e l’enigma della massa mancante”, in collaborazione con l’istituto “Don Tonino Bello” di Tricase. Ospite d’onore l’astrofisico Fabrizio Nicastro. Alle ore 16 ci si sposta presso la sala consiliare del castello di Andrano per il corso di formazione (rivolto a insegnanti della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado, giornalisti e cittadinanza) sulle forme della comunicazione scientifica. Segue una tavola rotonda moderata da Antonio Musarò e alle 20.30, presso l’atrio del castello, omaggio a Rino Gaetano con il concerto dei RinoPlastici. 

Festa della scienza 2019 Andrano
I laboratori con le scuole

Venerdì 4 maggio, alle 9 presso la scuola media di Andrano, vengono proposti esperimenti e giochi scientifici. Dalle 15 (sempre ad Andrano, ma presso il Castello) inizierà la maratona conclusiva della Festa della scienza, con ospite d’onore Elena Cattaneo, docente dell’Università di Milano, senatrice a vita e scienziata che parlerà di “Huntington: dalla storia di un gene antico all’integrazione possibile”. Nel corso della serata verranno presentati e distribuiti i volumetti di divulgazione scientifica “I ragazzi di Pasteur” e si darà ampio spazio ai lavori degli studenti che partecipano al concorso su barriere biologiche e confini culturali. 

Premi per studenti e scuole. I lavori presentati parteciperanno anche al concorso “Apprendisti scienziati”, che mette in palio per i vincitori la presentazione alla “Notte dei ricercatori 2019”, che si terrà a Lecce a fine settembre. E per finire la premiazione delle scuole che partecipano al concorso legato al festival: per loro in palio microscopi, strumenti di laboratorio, kit e reagenti per arricchire la dotazione dei propri laboratori.

Gli organizzatoriLa Festa della scienza è organizzata dal Comune di Andrano e patrocinata dalla Regione Puglia, con il supporto scientifico di Istituto Pasteur-Italia, Fondazione Airc per la ricerca sul cancro, Università del Salento, Università Sapienza di Roma e con il contributo scientifico della Ibsa Foundation.