Altri 2mila contagiati dal Covid, 267 nel Leccese. Istituto superiore chiuso a Gallipoli. Vaccinazioni, ripartito il piano regionale

2339

Gallipoli – Altri nuovi 267 contagiati registrati oggi nel Leccese, a chiusura di una settimana in cui i numeri sono andati al galoppo in Puglia e nel Salento. Il totale dei positivi emersi da 11.296 test è di 1.983, il 17,5% della platea dei tamponi processati.

Bari guida la classifica, essendo peraltro la provincia più popolosa (824), poi troviamo Taranto (371), Lecce, Foggia (263) Brindisi (138) e Bat (109). I decessi sono 26, dei quali due nel Leccese. I ricoveri sono aumentati di 33 posti e gli isolati in casa superano i 40mila casi. I guariti salgono a 128.484.

Docente positivo, scuola sanificata

A Gallipoli, località che sta facendo i conti con un focolaio piuttosto consistente e 164 casi ufficiali (dati Asl), il virus ha attinto un docente della sede distaccata dell’Istituto superiore “Giannelli” di Parabita.

In via Capo di Leuca, su disposizione del dirigente Cosimo Preite, si è proceduto alla chiusura della scuola per la giornata odierna, con conseguente disinfezione e sanificazione a scopo precauzionale e nell’ambito delle misure di contenimento emergenza Covid 19. Nel decreto del dirigente si specifica che la persona interessata dal contagio era assente dal posto di lavoro dal 17 marzo scorso. Ad Alezio, a 24 ore dal rapporto dellAsl in cui si legge di 14 casi, arriva dal Comune una brutta novità: i casi sono diventati 21.

Riprese somministrazioni dei vaccini 

Con la ripresa delle vaccinazioni è ripartito il piano regionale delle somministrazioni. L’Asl di Lecce comunica che con il vaccino Astrazeneca “ha vaccinato con la prima dose già tutti gli operatori della scuola e delle Forze dell’ordine; ieri pomeriggio in programma operatori di farmacia, studi odontoiatrici ed informatori tecnico-scientifici. Il prossimo passo sarà la copertura all’interno del carcere di Lecce.