Alliste, si è dimesso il Sindaco Renato Rizzo. “Impegni inconciliabili col lavoro” sarebbe il motivo di fondo

7096
Renato Rizzo

Alliste – Renato Rizzo ha lasciato. Questa mattina sul tardi il Sindaco Renato Rizzo, geometra di professione ed eletto nel 2016, ha compiuto un gesto che ha lasciato di stucco tutti i suoi sostenitori dentro e fuori il Comune. Della decisione di dimettersi, infatti, non aveva parlato, a quanto pare, proprio con nessuno dei suoi assessori e consiglieri. “Troppi impegni, lo studio non posso trascurarlo, il lavoro viene prima di tutto” le risposte date a quanti lo hanno cercato per capire le ragioni dell’abbandono della carica da primo cittadino.

Molto sorpreso anche il vicesindaco e già capo dell’Amministrazione comunale per due mandati, Antonio Ermenegildo Renna: “Proprio sabato scorso avevamo fatto un giro in paese per verificare l’andamento della raccolta dei rifiuti… mi sembrava ancora preso dall’esigenza di realizzare i progetti in atto…”. E adesso? “Adesso auspico che nei giorni che ha a disposizione prima che le dimissioni diventino effettive (venti giorni, ndr) il Sindaco torni sui suoi passi. Ci sono tutte le potenzialità per ripartire bene”.

Antonio Renna

Altro il vicesindaco non dice. Né aggiungono altro i componenti della maggioranza. Gli screzi in Giunta? Acqua passata da tanto tempo. Scollamento tra Sindaco e cittadinanza? “Ma lui comunica poco per carattere”, rispondono. “Si può riprendere bene, certamente, magari con una maggiore condivisione”.

Pubblicità

Il lavoro svolto in questi due anni e mezzo sta dando qualche frutto, del resto. Proprio oggi l’Autorità di bacino ha dato il suo nullaosta per realizzare il prolungamento della pista ciclo pedonale tra Torre Sinfonò e Cisternella. L’opera è cofinanziata dal Comune per 180mila euro ed è realizzata dalla Provincia di Lecce.

Pubblicità