Il Sindaco Renato Rizzo

Alliste – Col suo sesto posto in graduatoria tra le 39 istanze totali presentate per l’avviso pubblico regionale su “Interventi per la tutela e la valorizzazione di aree di attrazione naturale”, il Comune di Alliste ha ottenuto il finanziamento per il progetto di riqualificazione di canale Moccuso.

Si tratta di un progetto di sviluppo urbano sostenibile (realizzato in partenariato con il Consorzio di Bonifica Ugento e Li Foggi) che porterà nelle casse dell’ente un milione e 300mila euro. Questi fondi saranno impiegati per la realizzazione di uno stagno stagionale – connesso al canale Moccuso – lungo la strada che unisce Felline a Torre San Giovanni, in un’area incolta ai piedi del gradino morfologico che attraversa Felline da ovest a est. Lo stagno avrà la duplice funzione di qualificare paesaggisticamente il sito e di migliorare la funzionalità ecologica del canale, anche attraverso una lieve modifica dell’alveo dello stesso.

“Finalmente Alliste e Felline avranno un progetto di valorizzazione della rete dei canali di bonifica: la riqualificazione del canale Moccuso permetterà di garantire a tutta la cittadinanza un maggior benessere, anche nell’ottica di un turismo attento alla qualità dell’ambiente e del paesaggio – commenta il Sindaco Renato Rizzo. – Per questo traguardo raggiunto, ringrazio innanzitutto l’ingegnere Luisella Guerrieri, l’assessore all’Ambiente Marilù Rega, il vicesindaco, assessore ai Lavori Pubblici nonché sub-commissario del Consorzio di Bonifica Antonio Ermenegildo Renna, tutti gli altri amministratori e gli uffici comunali che mi supportano e coadiuvano nell’azione amministrativa per la crescita costante della comunità”.

Pubblicità

Cittadini “sentinelle del paesaggio”. Il progetto prevede, inoltre, il miglioramento dell’infrastruttura verde esistente ai bordi del canale, ponendosi come fine il ripristino paesaggistico dello stesso e l’incremento degli standard di fruizione attraverso la mobilità dolce. È programmato poi un laboratorio ecologico di partecipazione che mira a dare ai cittadini strumenti tali da consentire loro di diventare le prime “sentinelle del paesaggio”, favorendo anche una fruizione responsabile del patrimonio naturale.

L’assessore Marilù Rega

“È l’ennesima attenzione rivolta all’ambiente da parte dell’Amministrazione e va ad aggiungersi al progetto già finanziato per la caratterizzazione di Monterotondo (ex discarica del Comune di Alliste), all’interessamento (insieme a Ugento) per la bonifica della discarica della zona Terenzano, all’apertura dell’ecocentro comunale, ai finanziamenti ottenuti per la bonifica dell’amianto su siti privati e pubblici, al potenziamento della differenziata con la nuova raccolta Rsu e al progetto di efficientamento energetico di tutta la pubblica illuminazione – spiega l’assessore Rega. – Nella zona del canale Moccuso, inoltre, rientra l’orto sinergico curato dall’associazione ‘StaiTerraTerra’, che è nostra partner, insieme a Marta Cesi e al Consorzio di bonifica, nella promozione del progetto”.

Pubblicità

Commenta la notizia!