Alliste-Felline, le associazioni fanno rete per rendere accessibile a tutti la scuola online. Già donato un pc

1020
Soave Napoli e Filomena Giannelli

Alliste-Felline – Nelle scorse settimane si è avviata la campagna solidale “Contagiamo l’istruzione”, volta a consentire alle famiglie meno abbienti del territorio allistino-fellinese di dotarsi della strumentazione tecnologica necessaria per la didattica a distanza. 

L’iniziativa, promossa dall’Associazione leccese donatori volontari di sangue di Alliste e dall’Associazione donatori volontari di sangue Messapica di Felline, si rivolge a tutti i gruppi di volontariato operanti nella comunità, chiamati a dare una mano per aiutare chi non può permetterselo ad affrontare lo “smart schooling”, ossia la scuola online. 

Un pc donato all’Istituto “Italo Calvino”

Lo stanziamento dei fondi statali ha alleviato, ma non ha risolto del tutto il problema della carenza di dispositivi tecnologici per determinati nuclei familiari: così, la Fidas allistina sezione “G. Randazzo” (presieduta da Carlo Ciriolo) e l’Adovos fellinese sezione “Martiri della strada” (rappresentata da Giorgio Cazzato) hanno agito da intermediari tra l’Istituto comprensivo “Italo Calvino” e le associazioni locali.

Tra queste, l’associazione teatrale Alitzai di Alliste nei giorni scorsi ha sposato il progetto donando un computer portatile consegnato alla dirigente scolastica Filomena Giannelli dalla presidente Soave Napoli.

Abbiamo aderito con gioia e spirito solidale a quest’iniziativa – spiega Napoli. – Il nostro gruppo è solito adoperarsi nella beneficenza concedendo, da anni, il ricavato degli spettacoli alla Lega italiana per la lotta contro i tumori di Casarano, e così, in questa situazione di fermo, abbiamo voluto dare un contributo devolvendo parte dei nostri incassi per l’acquisto di questo strumento elettronico fondamentale per un proficuo cammino didattico”.