Allarme Coronavirus: c’è lo “sportello di ascolto psicologico” anti psicosi. Farmaci a domicilio; Comuni con ingressi filtrati

885
Coronavirus, Protezione civile Taviano

Maglie – Tra scuole che attivano la didattica a distanza, Comuni che invitano gli utenti a stare lontani dagli uffici e farmaci recapitati a casa, c’è anche chi attiva lo sportello di ascolto psicologico. Tutto è legato all’allarme (e alla psicosi) da Coronavirus.

Il Comune a Maglie annuncia l’attivazione presso gli uffici del Comune, da martedì 10 marzo, dello sportello di ascolto psicologico “per il sostegno e il contenimento di tutti quei sintomi amplificati dall’allarme coronavirus, legati all’ansia, allo stress, al panico, alla paura generalizzata”.

Lo sportello di ascolto psicologico

«L’emergenza coronavirus può diventare un problema reale per la vita delle persone. Pertanto – affermano da Palazzo di città – la percezione del rischio non può essere distorta, amplificata o diventare ingestibile e ingiustificata fino alla messa in atto di comportamenti a volte irrazionali». Il servizio, che comprende anche consulenze a distanza via Skype, sarà disponibile ogni martedì mattina dalle ore 9 alle 13 al terzo piano degli uffici del Comune.

«Lo sportello di ascolto – fanno sapere dal Comune – tratterà le problematiche relative al Covid-19 esclusivamente dal punto di vista psicologico e non sanitario. Per ogni altra informazione contattare i numeri 0836/489229 oppure 0836/489241».

L’invito a donare sangue

Italo Gatto

Da Galatone, dove in queste ore si è provveduto alla sanificazione degli uffici comunali. giunge l’invito della Fidas provinciale (presidente Italo Gatto) a continuare a donare il sangue (“non fermiamoci, non aggiungiamo crisi a crisi. I nostri malati hanno bisogno di noi”): domenica 8 marzo la donazione è in programma presso il locale Poliambulatorio.

Intanto, sempre al fine di contenere la diffusione del virus, anche il Comune di Gallipoli invita la cittadinanza e gli utenti a limitare l’accesso agli uffici comunali, “per quanto possibile, in caso di stretta necessità e per esigenze indifferibili”. L’invito rivolto è quello di utilizzare per quanto possibile le telefonate o le email, magari prendendo appuntamento con i singoli uffici (i contatti sono sul sito istituzionale dell’Ente). Stesso provvedimento era stato adottato ieri con ordinanza sindacale a Nardò. Sempre da Nardò viene chiesta ad Acquedotto pugliese una proroga per il pagamento delle bollette, alcune con scadenza 16 marzo, per gli alloggi popolari ma non solo.

Sempre a Nardò i consiglieri comunali di opposizione propongono misure di supporto per le piccole e medie imprese con la proroga del termine di pagamento della Tosap (dal 30 aprile al 30 settembre), la riduzione del 50% per l’anno 2020 di Tosap e Imposta comunale sulla pubblicità e la riduzione dallo 0,8% allo 0,6% dell’Irpef comunale.

In Comune solo per le urgenze 

Anche Otranto invita i cittadini a recarsi in Comune solo “per questioni urgenti e non rinviabili”: altrimenti gli uffici sono contattabili a mezzo mail, pec o telefono (indirizzi e recapiti sul sito istituzionale dell’Ente). In ogni caso l’accesso agli uffici sarà gestito con l’ingresso di un utente alla volta con il rispetto della distanza minima di un metro. Casarano, intanto, rinvia a data da destinarsi gli appuntamenti della rassegna teatrale previsti per il 7 e 14 marzo in auditorium e sospende, almeno sino al 3 aprile, i corsi di ginnastica dolce organizzati dal Comune. Sempre in città i circa 200 componenti dell’Associazione commercianti fanno sapere si aver avviato nelle loro attività “un programma di disinfestazione più accurata giornaliera”: sono previsti disinfettanti per le mani agli ingressi e altri accorgimenti: “Casarano non si ferma, in commercio neppure”, afferma il presidente Cristian Preite.

Il Comune di Specchia ha rimodulato la manifestazione in programma domenica 8 marzo alle ore 10 al Parco dei centenari riservando ai soli amministratori la cerimonia della piantumazione degli alberi con i nomi dei bimbi nati negli ultimi due anni: “la partecipazione di tutte le famiglie è rinviata ad una festa successiva con una sorpresa per i più piccoli”.

Consegna dei farmaci a domicilio

A Taviano è stato organizzato il servizio di consegna domiciliare di farmaci e beni di prima necessità per quanti, anziani o soli, siano impossibilitati a provvedere (informazioni al numero 334/2246032 o nella sede dei volontari della Protezione civile in corso Vittorio Emanuele II).

Anche a Ugento da lunedì 9 marzo sarà attivo il servizio di pronto farmaco per anziani con più di 65 anni o affetti da patologie e persone affette da disabilità anche temporanea (si può contattare il proprio medico curante ovvero telefonare al centro operativo comunale di Protezione civile al numero 0833/556617).

Sempre da lunedì 9 marzo, ad Alliste e nella frazione Felline la Protezione civile  attiverà il servizio di consegna a domicilio dei farmaci per le persone anziane ed impossibilitate a recarsi da sole in farmacia (informazioni al numero  360/876092).