Alezio ora punta sul centrodestra: Barone Sindaco, De Santis il più suffragato fra tutti. Gli eletti

6339

Alezio – Sfida tesissima ad Alezio, dove l’assalto tentato dalla lista “Grande Alezio” pone fine a dieci anni di amministrazione di centrosinistra. A decidere le sorti del paese sono stati sei aletini su dieci, con ancora un calo nell’affluenza: dal 63,95% del 2013, sugli aventi diritto di voto (4663) la percentuale di elettori è stata del 60,55, di dieci punti inferiore alle votazioni di dieci anni fa, quando si recò alle urne il 70,4% degli aletini.

Vittoria dunque dell’ex assessore al Bilancio di qualche anno fa, Andrea Barone, candidato sindaco della civica “Grande Alezio” con il 38,55% su Paola De Mitri, ex vicensindaco alla guida di “Uniti per Alezio” che ha raccolto il 35,18%. A fare la differenza sono 114 voti, a chiusura di un testa a testa serrato in corso di scrutinio: accanto a uno scarto di 20-30 schede inizialmente in due sezioni, la forbice si era ristretta sino a toccare la parità nella prima delle cinque sezioni scrutinate, con 216 voti a ciascuna delle due liste in testa. Lievissimo margine tra i restanti due contendenti alla poltrona di sindaco:  “Noi per Alezio” e Guido Sansò, ex assessore e outsider della lista di De Mitri raccoglie il 13,18% con 446 voti; fanalino di coda per soli quattro voti all’esperimento aletino di “Andare oltre” e il suo candidato Rocco Luchina. Alla squadra del poliziotto aletino va il 13,06%.

“E’ stata una lunga notte, siamo un po’ storditi ma felici – commenta il neoeletto Andrea Barone -. E’ il coronamento di una competizione partita nove mesi fa. Abbiamo raccolto un buon consenso da parte dei cittadini, ma sapevamo sarebbe stato un testa a testa. Non era facile mettere in campo una proposta di cambiamento dopo i dieci anni di governo dell’amministrazione uscente e gia questo è per noi un motivo d’orgoglio. Ringrazio quanti hanno fatto parte di questa squadra, anche chi non entrerà in Consiglio comunale. Ci mettiamo subito in moto per lavorare al bene del paese. Spero in una fattiva collaborazione da parte di tutti”.

Il nuovo Consiglio L’assise cittadina è ora così composta: della lista risultata vincente che si aggiudica i 2/3 dei seggi i nuovi consiglieri saranno Roy De Santis (il candidato che ha raccolto il maggior numero di preferenze in assoluto, con 456 voti), Gianpaolo Sansò (307), Eleonora Romano (182), Fabiola Margari (161), Gabriele Bottazzo (127), Fabiana Longo (121), Roberta Toscano (113), Teresina Perrone (110). Tra i banchi dell’opposizione i candidati sindaci sconfitti Paola De Mitri, Guido Sansò e Rocco Luchina, ai quali si aggiunge l’ex sindaco Vincenzo Romano della lista “Uniti per Alezio”, a cui spettano due seggi. L’ex primo cittadino chiude la sua campagna elettorale da consigliere raccogliendo 371 preferenze.