Alezio – Un viaggio tra le storie che raccontano i propri luoghi del cuore. È suddiviso in due giornate il percorso turistico-culturale promosso dal Comune di Alezio, su iniziativa della consigliera con delega al turismo e marketing territoriale Mariateresa Perrone (foto), in collaborazione con ConfCommercio Lecce, Pro loco Alezio e in programma il 27 gennaio e il 24 febbraio prossimi. A trasformarsi in museo a cielo aperto sarà l’Alezio messapica, con visite guidate gratuite e percorsi di gusto suddivisi in due ideali contesti storico-culturali.
Domenica 27 gennaio i partecipanti, guidati da operatori e “ambasciatori” del territorio, andranno alla scoperta del centro aletino, con partenza alle ore 10 da piazza Vittorio Emanuele II. Dopo la visita alla chiesa dell’Addolorata, si procederà verso il museo civico messapico e la biblioteca, in seguito visita al Santuario S.M. della Lizza e un momento conclusivo con il “corteo murattiano” e degustazione di prodotti locali. In programma domenica 24 febbraio il viaggio ai confini di Alezio – e nel tempo – parte da piazza Vittorio Emanuele II alle ore 10. Protagonisti della seconda giornata saranno il parco archeologico, la necropoli messapica e il trappeto Stracca, con visita al frantoio annesso e agli agriturismi storici del luogo, e pranzo con menù agevolato (prenotazione al numero 328/1935326).
Per garantire la comoda circolazione nel centro storico l‘amministrazione consiglia quanti vogliano raggiungere piazza Vittorio Emanuele II di parcheggiare la propria auto nelle strade vicine (via Sergi, via Pertini, via Mariana Albina, via del Santuario), e giungere nel punto di ritrovo comodamente a piedi.
Il progetto «Il progetto trae ispirazione da “99 Borghi – #raccontodiPuglia”, l’iniziativa promossa da Confcommercio Puglia in collaborazione con Confguide Puglia, Regione Puglia e Pugliapromozione e realizzata fino al 2017. Una proposta – spiega la consigliera Perrone – per riscoprire i borghi pugliesi attraverso visite guidate e attività. Ci tenevo a riproporre questo progetto ad Alezio per dare la possibilità ai partecipanti di conoscere ogni aspetto della nostra storia e delle nostre tradizioni, e ai residenti in particolare per promuovere il proprio territorio come tesoro da custodire. Un evento che potrebbe ripetersi in estate, oppure diventare un appuntamento fisso». Coinvolte nell’iniziativa anche le attività commerciali, che proporranno per l’occasione sconti sui loro prodotti, e le scuole, su invito della promotrice dell’evento.
I Borghi di San Mauro L’evento rispecchia gli sforzi delle amministrazioni del territorio nel raccontare ed esaltare stile di vita e immagine turistica dei luoghi e della comunità. A tal proposito il Comune di Alezio ha partecipato nei giorni scorsi ad una serie di incontri legati alla nascita di “I Borghi di San Mauro”, progetto di valorizzazione turistica del territorio che intende, tra i suoi obiettivi, far siglare un protocollo d’intesa tra le amministrazioni dell’entroterra gallipolino (quali Tuglie e Sannicola) e mettere in rete attività imprenditoriali locali. Strizzando l’occhio anche al di fuori dei propri confini. E dal 22 al 24 febbraio una rappresentanza dell’Amministrazione comunale aletina sarà al Firenze TourismA, il salone dell’archeologia e del turismo culturale, “per prepararsi a partecipare attivamente alla prossima edizione della fiera” conclude Mariateresa Perrone.
Pubblicità

Commenta la notizia!