Alezio ricorda Rocco Marzo, inaugurata la strada

2632

ALEZIO. A 10 anni dal rogo che causò la morte di otto operai all’interno dello stabilimento torinese dell’acciaieria Thyssenkrup, Alezio ricorda e omaggia una delle vittime di quella tragedia, Rocco Marzo. Nel pomeriggio di ieri, martedì 28 novembre, proprio il giorno in cui Marzo avrebbe compiuto gli anni, si è svolta la cerimonia di intitolazione del ramo principale della Pip (zona artigianale) aletina all’operaio originario di Alezio. Presenti alla cerimonia, assieme al Sindaco Vincenzo Romano, gli assessori e il parroco don Antonio Minerba, anche il figlio di Marzo, Roberto, assieme alla moglie e le figliolette. “La città di Alezio è orgogliosa di ricordare il suo concittadino caduto sul lavoro per un gesto di generosità immensa, per soccorrere ragazzi in difficoltà. Ogni lavoratore che si recherà al luogo di lavoro, da oggi ricorderà Rocco Marzo”, fa sapere l’Amministrazione. L’operaio a seguito dell’incidente che lo vide protagonista il 6 dicembre 2007, riportò ustioni sull’80% del corpo e fu sottoposto a due interventi chirurgici all’ospedale Le Molinette di Torino, dove morì dopo dieci giorni.