Alezio – Si conclude domattina, martedì 26 alle ore 10 presso l’Auditorium di via Alighieri, il percorso nella storia promosso da “Memoria e ricordo”, progetto voluto dall’Amministrazione comunale di Alezio in collaborazione con l’associazione Mensae e la Provincia di Lecce.

Al centro dell’incontro “Esperienze e racconti”, curato dagli assessorati alle Politiche sociali e alla Cultura, saranno le testimonianze dirette di Ilaria Giaffreda e di Rossella de Marco, le due giovani aletine che dal 27 febbraio al 5 marzo hanno partecipato al viaggio a Trieste e Cracovia, sui luoghi della Shoah e delle Foibe.

Pubblicità

Ad ascoltare il loro racconto, accompagnato dalle letture a cura di Salvatore Magno, saranno i ragazzi di terza media del Comprensivo di Alezio. “Insieme alla dirigente scolastica Sabrina Stifanelli abbiamo deciso che fosse importante trasmettere le esperienze e i contenuti di questa iniziativa alle nuove generazioni, affinché la memoria e il ricordo della tragedia dell’Olocausto non vada perduta e dimenticata”, commentano gli assessori Roy De Santis e Fabiola Margari. Un’importante testimonianza sarà anche quella di Aldo Stanca, reduce aletino dei campi di sterminio, proiettata durante l’evento.

L’iniziativa L’incontro con i ragazzi è la tappa conclusiva di un percorso pensato per far riflettere i giovani sulle vicende storiche e per analizzare in maniera critica e costruttiva il presente. Non solo un’occasione di riflessione, ma anche un esperimento di partecipazione che ha visto il contributo di tutte le associazioni di Alezio: le ragazze hanno usufruito del programma di viaggio in maniera completamente gratuita grazie al sostegno del Comune di Alezio e di 33 associazioni aletine.

“Ringraziamo – afferma il Sindaco Andrea Barone – tutte le associazioni di Alezio e in particolar modo il Comitato IV Novembre per la preziosa collaborazione nell’organizzazione dell’evento finale. Siamo convinti che grazie a questa iniziativa la nostra comunità possa acquisire nuove consapevolezze e maggiori conoscenze su una pagina drammatica per la storia dell’umanità”.

Pubblicità

Commenta la notizia!