Alezio, Interferenze ricorda Rocco Marzo e le vittime del lavoro

1456

ALEZIO. Una serata per riflettere sulla questione “sicurezza sul lavoro” e ricordare le vittime innocenti di un sistema insicuro e precario. “Rocco e i suoi fratelli” è l’evento promosso da Interferenze, in programma questa sera, a partire dalle 21 sulla scalinata della Lizza, per rendere omaggio a Rocco Marzo, operaio originario di Alezio che il 6 dicembre 2007 perse la vita assieme ad altri sette colleghi nel rogo dell’acciaieria ThyssenKrupp di Torino. A dieci anni da questa terribile tragedia, l’associazione culturale aletina discute del diritto alla sicurezza sui luoghi di lavoro, partendo dalla vicenda della ThyssenKrupp e dai risvolti giudiziari che ne sono scaturiti, insieme a Roberto Tanisi, presidente della Corte d’Appello di Lecce e ad Antonio Corvaglia, presidente della associazione Anmil (Associazione nazionale lavoratori mutilati e invalidi del lavoro). Dopo i saluti dell’assessore alla Cultura Walter De Santis e del presidente di Interferenze Riccardo Botto, la serata sarà introdotta dal monologo “Con quella valigia in mano” di e con Salvatore Magno.