Il Parco culturale ecclesiale e i Comuni della diocesi Ugento-Santa Maria di Leuca firmano un protocollo per la Pace nel Mediterraneo

1309
Don Stefano Ancora e il Sindaco Gianni Stefàno

Alessano – Un protocollo d’intesa fra il Parco culturale ecclesiale “Terre del Capo di Leuca – De Finibus Terrae” e Anci Puglia (Associazione nazionale dei Comuni italiani) con l’obiettivo di promuovere iniziative sul tema della pace nel Mediterraneo: la sottoscrizione del documento è fissata per venerdì 15 marzo presso l’auditorium “Benedetto XVI”, alle ore 19,30.

Monsignor Vito Angiuli

La cerimonia. A firmare il protocollo saranno don Stefano Ancora, presidente del Parco culturale ecclesiale, e Gianni Stefàno, Sindaco di Casarano e vice presidente di Anci Puglia. Presenti alla cerimonia anche il vescovo della diocesi Ugento-Santa Maria di Leuca, monsignor Vito Angiuli, e i Sindaci dei 18 Comuni appartenenti alla stessa diocesi.

Gli obiettivi. L’accordo porterà a campagne di comunicazione e sensibilizzazione diffuse dal livello locale a quello nazionale e internazionale, intorno ai temi della pace, della cooperazione e dei diritti umani. Obiettivo centrale è anche quello di incentivare politiche culturali che rafforzino il dialogo fra le culture, per creare una società più aperta e inclusiva nei confronti dei cittadini stranieri e delle minoranze in genere.

Pubblicità
Un momento del cammino della “Carta di Leuca” 2018

“Città per la Pace nel Mediterraneo”. Il protocollo mira poi a favorire la partecipazione dei Comuni e delle Città metropolitane pugliesi al coordinamento delle “Città per la Pace nel Mediterraneo”, un percorso educativo e culturale, di cittadinanza attiva, che risponde a un preciso appello di Papa Francesco. Inoltre, la firma del protocollo servirà a favorire il coinvolgimento dei territori interessati nelle manifestazioni “Carta di Leuca” e “Verso un’alba di pace”, che nelle scorse edizioni hanno già visto la partecipazione di numerosi giovani e rappresentanti delle istituzioni.

Pubblicità