Alcol e droga come “contorno” delle feste: pioggia di denunce dai carabinieri

2186

Casarano – Alcol e stupefacenti quale “contorno” per le giornate di festa. A contrastare il binomio sono i carabinieri impegnati, anche e soprattutto in questo periodo, nel contrasto al consumo e allo spaccio di droga così come al controllo della circolazione stradale. Tante le denunce, solo tra il 20 e il 25 dicembre, da parte dei militari della compagnia di Casarano. Per “spaccio” sono stati deferiti il 50enne S.P. di Parabita ed il 49enne C. Q.D. di Matino perché nel corso di un controllo alla Citroen C3 di proprietà del primo, i militari hanno ritrovato 80 milligrammi di metadone e cinque compresse di subxone. Alla guida sotto l’influenza dell’alcol sono stati fermati la 27enne R.R. di Matino, il 39enne F.C. di Melissano, ed il 45enne C.S. sempre di Melissano. Alla guida sotto l’alterazione di sostanze stupefacenti, invece, sono stati trovati la 33enne A.R. di Collepasso e il 20enne A.D.V. di Gallipoli, mentre non sono mancati quanti si sono rifiutati dal sottoporsi ai prescritti controlli, ammettendo in sostanza di essere alla guida sotto l’effetto di droga o alcol: si tratta del 28enne di Casarano F.C. fermato a Taviano alla guida di un’Opel Corsa; del 27enne S.S. di Taviano fermato alla guida di una Fiat 500 a Collepasso; della 22enne C.A.L. di Ugento fermata a Ruffano con una Bmw. Cocaina (0,3 grammi) trasportava, invece, in auto un  22enne di Ruffano fermato a Parabita, così come un 30enne di Parabita (due grammi di marijuana) fermato a Casarano, un 25enne di Casarano (0,4 grammi di marijuana) ed un 22enne di Bari (1,6 grammi di marijuana).

Pubblicità