Alberi da piantumare e mare da ripulire: volontari della “Paolo Pinto” in azione a Gallipoli

1011

Gallipoli – Lavori in corso e nuovi progetti per l’associazione subacquea di volontari “Paolo Pinto”. Lo scorso ottobre è partita l’iniziativa di pulizia dell’aiuola della piazzetta del lungomare, per poi continuare, da nord a sud, con diverse attività di pulizia delle spiagge e delle aiuole su tutta la zona della passeggiata e la piantumazione degli alberelli. L’obiettivo finale è rendere la zona una vera e propria “cornice verde” per il mare.

«Abbiamo iniziato l’anno scorso ed abbiamo appena finito di piantare altri cento alberi di pitosforo-. L’intenzione – spiegano i volontari dell’associazione presieduta da Lucia Sergi e coordinata da Giuseppe Sergi – è quella di abbellire tutto il lungomare. Ne abbiamo ordinati altri 300 e siamo in attesa”.

Il progetto con il Comune

L’associazione sta pure cercando di sviluppare un progetto in collaborazione con il Comune per quanto riguarda tutto il verde del lungomare, cercando di abbellirlo sulla passeggiata e sulla scogliera, oltre a ripulire le spiagge come sempre. «A gennaio presenteremo un progetto al Comune sperando che venga accolto, in cui chiederemo l’acquisto degli attrezzi adatti per poter lavorare. Vogliamo abbellire il nostro lungomare che potrebbe essere meraviglioso, ma che al momento è un po’ trascurato, per salvaguardare la bellezza del nostro mare e ciò che lo circonda, perfettamente in linea con lo scopo dell’associazione».

Pochi giorni fa la “Paolo Pinto” si è inoltre dedicata alle operazioni di pulizia dello scalo del Canneto, in collaborazione con i volontari di Muoviamoci, il Comune e alcuni cittadini, raccogliendo copertoni, decine di cassette di polistirolo, reti, un frigorifero e decine di bottiglie di vetro e plastica. Alla fine delle operazioni di recupero, il materiale è stato poi raccolto e correttamente smaltito.